NBA derby Los Angeles Lakers Clippersucks
Sport

NBA, nella notte si è giocato il derby di Los Angeles: Clippers – Lakers 103-97

NBA: il derby di Los Angeles viene vinto dai Clippers. I Lakers continuano a mostrare evidenti problemi strutturali e di gioco

I Lakers con Russell Westbrook, LeBron James e Anthony Davis potenzialmente potrebbe vincere qualsiasi derby di Los Angeles contro i Clippers nell’NBA. Ma nel 2022 non è così. I due ex mvp di regular season iniziano ad accusare l’età, e nonostante ciò James continua ad essere leggendario. La prima scelta del 2012 invece continua ad avere acciacchi fisici. Anche quest’anno alla seconda partita ha già subito un infortunio, non grave, che gli ha fatto perdere minuti preziosi nel terzo quarto. Oltre a ciò (e non è poco) il problema è che questa squadra nel 2022 con un gioco che si basa soprattutto sull’aprire il campo con tiri da 3 non può vincere. Però ormai il dado è tratto, alea iacta est

Come son scese in campo le due franchigie di Los Angeles

Darvin Ham riconferma il quintetto sceso in campo nella opening night contro i Golden State Warriors con Westbrook, Lonnie Walker IV, LeBron James, Pat Beverley e Anthony Davis.
Tyron Lue, vincitore del titolo insieme al Re nel 2016, schiera Paul George, Morris SR, Zubac, Powell e Reggie Jackson. In panchina pronti a giocare dopo 476 giorni e dopo un anno e mezzo ai box rispettivamente Leonard e Wall. Due fenomeni al di là degli infortuni.

Come è andata la partita tra Lakers e Clippers

La partita di sé e per sé è stata anche equilibrata, con i Clippers in controllo nel primo quarto e chiuso in allungo 35-23.
Nel secondo quarto la reazione d’orgoglio di LeBron James e dei suoi permette ai giallo viola di chiudere la frazione 33-21. Alla pausa lunga il punteggio è di perfetta parità con Kawhi Leonard rientrato in campo per la prima volta a metà secondo quarto, chiaramente in load management. Ma come accaduto anche contro i Golden State Warriors, è il terzo quarto quello a segnare l’allungo dei Clippers. E dopo non si volteranno più indietro. La reazione d’orgoglio di LeBron e compagni avviene nel quarto quarto, dove si portano anche a -4. Il possesso decisivo viene affidato (ma perché?) a Patrick Beverley, che con una penetrazione folle sbaglia. Fine dei giochi: la sponda grigio blu porta a casa la vittoria, la sponda giallo viola ritorna nuovamente a casa sconfitta, 2 su 2.

Nell’altro match della notte si segnala l’esordio dei Bucks di Antetokoumpo, vincitori corsari ai danni dei Philadelphia 76ers (0-2 in stagione come i Lakers) per 92-88 al termine di una gran partita. Come per l’opening night, Harden in grande spolvero mentre Embiid sta faticando in questo inizio.

Considerazioni finali sui Los Angeles Lakers

L’ottimista avvocato delle cause perse dei Lakers potrebbe dire che la sua squadra ha sì perso 2 partite su 2, ma contro i GSW (campioni NBA) e i Clippers (una delle favorite per la vittoria finale). Potrebbero dire che han giocato anche discretamente bene, soprattutto in difesa e nel recupero palla e che appena le percentuali al tiro si sistemeranno potranno competere.

I pessimisti, che in realtà sono i realisti, possono appellarsi ad altro. I Lakers han perso a causa delle percentuali al tiro (10 su 40 da 3 contro GSW e 9 su 45 ieri). Ma il problema è che non si tratta di uno “slump” momentaneo: i giocatori dei Lakers non sono tiratori da 3, e come detto prima nel 2022 è un problema. Il primo ad essere conscio dei problemi è LeBron stesso, che in un’intervista post opening night l’ha espressamente detto. L’altro problema è il backcourt dei Lakers (Westbrook e Beverley) che al momento recitano questo: l’ex MVp 30% al tiro e 11 (!!)% da 3. L’ex Minnesota 8 punti in due partite e 9 falli.

A questo aggiungiamo ulteriormente che Mr triple double ha gia criticato Darvin Ham per la sua gestione e che anche gli altri interpreti non sono affidabili (JTA non è l’uomo adibito a far miracoli e Nunn ha tirato con 0-7).

I tifosi Los Angelini speravano di poter assistere a una revenge season dopo le ultime due deludenti. Mi sa che al di là di testimoniare la grandezza (forse fine a se stessa) di LeBron James, rimarranno ancora delusi.

 

editor: Tommaso Mauri

 

Leggi anche:

Nba, al via la regular season: nella notte si son giocate Philadelphia – Boston e Lakers -Warriors

Guida alla stagione NBA 2022-2023. Tutti i roster, con commento e previsione

NBA draft, Victor Wembanyama è il giocatore più atteso del mondo: scopriamo chi è!

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *