Paolo Maddalena si ritira
News

Paolo Maddalena si ritira: “lascio il passo al teatrino della politica”

Il costituzionalista, voluto dai grillini, dopo i 39 voti di ieri ha deciso di ritirarsi: è stato il più votato al primo scrutinio

Il 16 gennaio 2022 Paolo Maddalena viene indicato da quaranta parlamentari perlopiù del Movimento 5 Stelle alla candidatura del nuovo Presidente della Repubblica. Ieri 25 gennaio il costituzionalista ha racimolato 39 voti, gli stessi di Sergio Mattarella. Ma ora non ha intenzione di portare avanti la sua candidatura verso il Colle. Il più votato al primo scrutinio è stato proprio lui.

CHI è PAOLO MADDALENA

Paolo Maddalena, napoletano, giurista, docente universitario, ricercatore, magistrato e accademico italiano, è nato nel 1936 e ha ricoperto l’incarico di giudice costituzionale. Teorico dei beni comuni e nemico del liberismo, Maddalena è grande critico di Draghi. Giudice della Corte dei Conti, ma soprattutto della Corte Costituzionale dal 2002 al 2011. Dal 2017 è in pensione ed è tra i fondatori dell’associazione «Attuare le Costituzione».

PAOLO MADDALENA SI RITIRA

Dopo 36 voti al primo scrutinio e 39 al secondo, il costituzionalista Paolo Maddalena ha deciso di ritirarsi e di lasciare la sua candidatura verso il Quirinale, affermando di voler lasciare il posto alla politica, definendola un “teatrino”:

«Sono contento perché vuol dire che la Costituzione ha ancora una favilla di luce. Quella luce che deve illuminare chi crede che la ricchezza di tutti debba essere nelle mani di pochi: i neoliberisti, che ci porteranno alla rovina. Presto non saremo più in grado di pagare le bollette. Abbiamo messo sul mercato i servizi pubblici essenziali, gas, luce ed acqua, e industrie strategiche comprese nel demanio costituzionale: unica difesa dagli assalti del mercato generale».

Ha affermato Maddalena. Da grande critico di Draghi ha proseguito così:

«Draghi ha proposto per primo alla City un aiuto per privatizzare l’economia italiana. Seguito da Amato. Abbiamo perso tutto donando ai privati, spesso stranieri, le nostre fonti di ricchezza».

Come presidente, il docente avrebbe assicurato l’attuazione della Carta e la laicità dello Stato. Ma non lo sarà.

Paolo Maddalena

 

LEGGI ANCHE:

Mario Draghi sarà eletto Presidente della Repubblica: accordo certo tra partiti con la quarta chiama

Quirinale: Roberto Fico leggerà solo il cognome (se inequivocabile). Elisabetta Belloni tra i candidati

Il centrodestra presenta la sua rosa di nomi per il Quirinale: ecco quali sono

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *