Cinema,  Spettacolo

PAUL VERHOEVEN PRESIDENTE DI GIURIA ALLA BERLINALE

Sarà Paul Verhoeven, regista di ‘Basic Istinct’ e ‘Robocop’ a dirigere la giuria del Festival di Berlino

Paul Verhoeven, autore di alcuni di alcuni dei più clamorosi successi cinematografici degli anni Ottanta, recentemente cooptato anche dai critici grazie all’ultimo film ‘Elle‘, storia di una donna e della sua efferata vendetta verso il suo stupratore, dirigerà il Festival di Berlino, l’autorevole kermesse cinematografica al via il prossimo febbraio. 

Con Paul Verhoeven presidente di giuria, abbiamo chiamato un regista che ha lavorato in una varietà di generi sia in Europa che ad Hollywood. La sua poliedricità, sfrontatezza creativa e predisposizione a sperimentare sono riflessi in tutta la sua opera” ha comunicato stamattina il direttore del Festival di Berlino, Dieter Kosslick.

Verhoeven, nato in Olanda, ad Amsterdam, nel 1938, ha iniziato la sua carriera cinematografica in patria girando diversi cortometraggi, i suoi primi film sono parabole sentimentali e morbose sulla vita di artisti ececntrici ed emarginati dalla società, ma raggiungerà la notorietà nel 1973 con la miniserie tv Soldato d’Orange, grazie alla quale conquisterà una nomination ai Golden Globe. Poi il boom a Hollywood, grazie ai film di fantascienza RoboCop Atto di Forza, quest’ultimo tratto da un racconto di Philip K.Dick. Due anni più tardi il film che trasformò Sharon Stone nell’icona sexy degli anni novanta: Basic Istinct. 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!