Pechino
News

Pechino, nuove restrizioni anti Covid-19

Pechino, per evitare il pesante lockdown di Shanghai, ha introdotto nuove restrizioni

Ieri le autorità cinesi hanno registrato 20 nuove morti da Covid-19 tutte a Shanghai, arrivando a 5112 morti dal 2020. La città di 25 milioni di persone è in lockdown da più di un mese, ma la situazione sta lentamente migliorando. Domenica scorsa circa un quinto della popolazione ha avuto il permesso di uscire di casa per un breve periodo. I casi (58 nella giornata di lunedì) fuori dalle zone dove vigono le più pesanti restrizioni sono in diminuzione da qualche giorno. Pechino, la capitale da 22 milioni di abitanti, vuole scongiurare un lockdown generalizzato quindi sta conducendo svariati round di test di massa e imponendo restrizioni.

Le nuove restrizioni di Pechino

Per i 5 giorni di “vacanze” del Primo maggio il governo municipale ha annunciato un nuovo pacchetto di restrizioni. Dal primo maggio non si più potrà mangiare nei ristoranti e bar di Pechino, ma solo prendere d’asporto o delivery. Tutte le attrazioni turistiche, parchi e i centri sportivi avranno solo il 50% della capienza massima consentita e servirà la prenotazione. Sabato a Pechino ci sono stati solo 59 nuovi casi.

Le scuole rimarranno chiuse ancora per una settimana, come ha affermato Li Yi, un portavoce della commissione municipale all’educazione. Nelle ultime settimane le autorità hanno suggerito alle aziende di far lavorare i dipendenti in smart working. Dal 5 maggio saranno autorizzati a tornare in ufficio ma solo con un risultato negativo di un test nelle 48 ore precedenti. La negatività servirà anche per entrare o lasciare Pechino. Per usare i mezzi pubblici e entrare in diversi luoghi pubblici servirà una un test negativo fatto non oltre 7 giorni. Questa settimana 12 dei 16 distretti di Pechino condurranno 3 round di test per mappare la popolazione.

Le autorità sanitarie, nel frattempo, stanno promuovendo la campagna vaccinale per cercare di proteggere le categorie fragili come anziani e malati.

Le informazioni che abbiamo non ci consentono di prevedere cosa succederà tra una settimana. Ciò che è chiaro è che la variante Omicron ha messo a dura prova la “strategia Zero-Covid” voluta da Xi Jinping e dal partito centrale. Il rallentamento dell’economia e le proteste a Shanghai contro il lockdown solo le vere sfide che Xi deve affrontare nell’anno della rielezione al terzo mandato.

 

Leggi anche:

La Cina è preoccupata per le tensioni crescenti con la Corea del Nord

Cina, nel primo trimestre preoccupante calo dell’economia

Shanghai, i casi scendono ma la ripresa stenta. Tesla riapre a servizio ridotto

 

Editor: Lorenzo Bossola

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *