Miuccia Prada in mostra
Moda

PRADA IN MOSTRA AL DESIGN MUSEUM DI LONDRA

Maison Prada protagonista di una prestigiosa mostra al Design Museum di Londra

Per la prima volta nella storia della griffe, Prada va in mostra al Design Museum di Londra.

Prada. Front e Back è l’esposizione che ci guida alla scoperta di una delle donne più potenti della moda: Miuccia Prada. Una sessantottina, intelligente e intraprendente. Acuta e capace di imporre, anno per anno, collezione dopo collezione, il suo stile.

L’esibizione, attesa da ottobre 2020, ripercorre i fasti di un marchio che, dal 1913, impone lo stile italiano nel mondo.

Storia di Maison Prada: da Mario a Miuccia

Miuccia Prada

Mario Prada è un artigiano milanese del lusso che, nel 1913, apre un negozio di pelletteria di lusso in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano.

Le sue idee sono ben chiare: “Colmare le carenze di oggetti che partecipassero all’avventura dello stilismo ma con avvenuto distacco; che fossero di moda e capaci di non passare di moda nel giro di una stagione.”

Dopo quasi un secolo, l’azienda passa nelle mani di Miuccia Prada Bianchi, una sessantottina ribelle, appassionata di teatro e mimo.

Nel 1978 viene catapultata alla guida dell’azienda fondata da suo nonno rinunciando, così, alla sua passione per il palcoscenico.

Il successo della griffe non reca, però, esclusivamente il suo nome. Infatti, è la strategia d’impresa aggressiva di Patrizio Bertelli (suo coniuge) ad essere decisiva per la crescita, sul mercato, del marchio.

Le borse in nylon di Prada

Dalla pelle ai tessuti sintetici: Prada lancia sul mercato, nel 1980, le borse e lo zainetto in Pocono: un nylon brevettato con effetto seta. Nello stesso anno nasce anche il logo, un triangolo rovesciato in metallo (ispirato alla chiusura dei bauli del nonno) che diventa subito un cult.

Le rivoluzioni di Miuccia

Miuccia è una donna intraprendente. Una stakanovista. Un’imprenditrice e una stilista che ha fame di crescita.

Questa sua esigenza del progredire, ereditata dal caro Mario, la spinge a fare un salto nel buio che si rivelerà, però, meno rischioso di quanto si potesse credere.

Nel 1983 debutta con una linea di abbigliamento seguita, nel 1989, dalla prima collezione di scarpe.

Il suo stile è improntato su un design minimalista, puro; scardinato di inutili virtuosismi e vigoroso nella sua essenzialità.

Prada elabora una moda concettuale, quasi ermetica e ostile a seguire le tendenze.

Per conoscere l’intera biografia di Miuccia Prada, consulta L’enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Prada in mostra: il “front” e il “back”

Prada. Front e Back indaga sul dietro le quinte della celebre Maison focalizzando l’attenzione sui retroscena che si celano ad ogni collezione. Come nasce un capo? Qual è la sua ispirazione? Domande al quale troverete risposta visitando la mostra.

 

Leggi anche

La moda dagli anni 2000 al 2019, la storia

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *