Moda

Prada Uomo 2021: il nuovo concetto di semplicità in 5 atti

Miuccia Prada: “Quando i tempi diventano complessi, gli abiti diventano semplici”. Il sommario della collezione Uomo 2021

La collezione Prada Uomo 2021 segue l’istinto di una donna (Miuccia) che è sempre stata al passo coi tempi. E i giorni nostri, quelli scanditi dalla paura e dall’incertezza, segnano il tempo di una nuova semplicità: quella che guarda agli uomini, piuttosto che agli affari.

Quando i tempi diventano complessi, gli abiti diventano semplici, non ostentati, macchine per vivere e strumenti per l’azione e l’attvità” è quanto si legge nel comunicato fatto circolare dall’azienda. Quando 7 mesi fa è scoppiata l’epidemia da Covid-19, mutata successivamente in pandemia, ci siamo chiesti come sarebbbe mutato l’approccio alla moda. Abbiamo fatto mille pronostici e scommesso sulla depurazione dell’eccesso. Sia chiaro, Miuccia non è mai stata una professionista da pizzo e merletto e mai ha accennato alla possibilità di una moda genderless. Concettualmente, la sua moda è reale e rispecchia la società che vive. ”

“In tutta onesta – prosegue la nota – penso che il nostro lavoro come stilisti di moda sia quello di creare abiti per persone. questo è davvero il valore del nostro lavoro, creare abiti belli e intelligenti. In questa stagione ci siamo concentrati su questa idea: mettere al centro gli indumenti e dare valore ai capi. Gli abiti sono sempli ma con il concetto di semplicità come antitodo all’inutile complicazione. Questo è un momento che richiede una certa serietà, un momento per pensare e riflettere sulle cose. Cosa facciamo, a cosa serve la moda, per cosa siamo qui? Qual è il contributo che la moda può dare alla comunità?”

http://https://www.instagram.com/tv/CCn4Llij-7K/?utm_source=ig_web_copy_link

https://www.instagram.com/tv/CCn4Llij-7K/?utm_source=ig_web_copy_link

http://https://www.instagram.com/tv/CCn4Llij-7K/?utm_source=ig_web_copy_link

Questa è la sintesi della ripartenza dopo il coronavirus. È un insegnamento, indulgente, che mette le cose al proprio posto. E l’arma della rinascita è l’austerità.

I 5 atti della Prada Uomo 2021. Lo show digitale diventa un film

A dare visione del pensiero Prada sono 5 tra i più stimati videomaker del momento. Da Willy Vanderperre a Juergen Teller sino a Martine Syms, Joanna Piotrowska e Terence Nance.

“Prada Multiple View”, appunto, è il filone della primavera/estate 2021 Prada Uomo. Molteplici dialoghi per un unico racconto. Cinque sguardi per un’unica visione. “La collezione si concentra sulla quintessenza di Prada, sul significato. Come indossare gli abiti, dove e perché. Spesso i loro significati sono composti e molteplici: i capi, parlando contemporaneamente di abbigliamento sportivo e di formalità, di classicismo e di futurismo, sono paradossi collocati in modi diversi”.

Focus sugli abiti

Look Prada Uomo primavera/estate 2021

Il progetto valorizza il guardaroba maschile con capi sintetici, comodi e formali. Miuccia sottoline, peraltro, anche l’importanza della loro durata, “la longevità”. “La silhouette per l’uomo è definita e stretta con manifatture tecnologicamente innovative in nylon Prada e materiali elasticizzati giustapposti al tradizionale abito; per la donna, i tessuti assumono volumi e trattamenti couture. Al contrario, indumenti industrial vengono lavorati con manifatture classiche, pellami, cotoni, taffettà e influenze vere e proprie dell’abbigliamento sportivo, tecnicamente innovativo, tratto da Linea Rossa dove la funzione detta la forma. Seguendo questa logica anche la lingerie viene semplificata e snellita all’essenziale in un contesto di vulnerabilità, fragilità e umanità. Capi evocativi di questo abbigliamento sia nel guardaroba maschile che in quello femminile – morbida maglia, colori fragili, tessuti leggeri – sono indossati come abiti di tutti i giorni. Un cappotto viene stretto sulla pelle nuda.”

Vanderperre e gli altri: La Prada Uomo 2021 dienta un film da osservare secondo 5 visioni

Willy Vanderperre, Juergen Teller, Martine Syms, Joanna Piotrowska e Terence Nance sono gli autori degli short movie concepiti per raccontare la semplicità della collezione menswear Prada primavera/estate 2021. Le “molteplici visioni” del marchio milanese si concretizzano attraverso l’estro creativi di cinque artisti di fama internazionale.

Qui tutti i chapter

 

Leggi anche

Dior Homme 2021 il “gineceo” di uomini romantici

Lanvin uomo 2021 restituisce al mondo la poesia della bellezza

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *