putin vladivostok
News

Putin da Vladivostok: “impossibile isolare la Russia”

Da un forum economico a Vladivostok il presidente della Russia Vladimir Putin minaccia l’occidente e il mondo intero e torna a parlare della guerra in Ucraina.

Putin da Vladivostok

Vladimir Putin ha detto che sarebbe “impossibile” isolare la Russia sul piano internazionale e che Mosca riuscirebbe a contrastare qualsiasi tentativo occidentale. Inoltre, Putin vede la possibilità di entrare con più convinzione nel mercato medio orientale e in Iran per cercare di ovviare alle sanzioni imposte dall’Occidente. Sempre all’Eastern Economic Forum di Vladivostok  Putin ha affermato che “la Russia non ha perso e non sta perdendo nulla a causa dell’Operazione speciale (l’invasione dell’Ucraina, ndr), ma ha anzi rafforzato la propria sovranità”. “Tutto ciò che è superfluo, dannoso e tutto ciò che ci impedisce di andare avanti sarà respinto”, ha aggiunto. Ha anche affermato che la Russia non ha iniziato il conflitto in Ucraina ma ha solo cercato di porre fine ai combattimenti che andavano avanti dal 2014.

Al forum ha parlato del futuro del mondo sempre più polarizzato a trazione asiatica (certamente non russa) e non più Occidentale. “La pandemia è stata rimpiazzata da nuove sfide globali che pongono una sfida al mondo intero. Mi riferisco alla frenesia delle sanzioni occidentali, agli aggressivi tentativo (dell’Occidente) di imporre un modello di comportamento ad altri Paesi, privandoli di sovranità e soggiogandoli al suo volere”.

 

La questione del grano

Putin ha deciso di voler ridiscutere con il presidente Turco Recep Erdogan le esportazioni di cibo e grano dall’Ucraina all’Europa perché “non viene inviato ai Paesi più poveri che ne hanno bisogno”. “Abbiamo fatto di tutto per garantire che il grano ucraino venisse esportato”, ha aggiunto. “Lo abbiamo fatto insieme alla Turchia. Se escludiamo la Turchia come Paese intermediario, quasi tutto il grano esportato dall’Ucraina non viene inviato ai Paesi in via di sviluppo più poveri, ma ai paesi dell’Ue”. Putin ha rincarato la dose affermando che i Paesi occidentali continuano ad agire come colonizzatori del mondo. Così facendo i Paesi più poveri ricevono meno cibo del necessario.

“[..] la portata dei problemi alimentari nel mondo non potrà che crescere, purtroppo. Il che può portare a una catastrofe umanitaria senza precedenti. Forse dovremmo pensare di limitare l’esportazione di grano e cibo commerciale lungo questa rotta. Di questo parlerò con il presidente della Turchia Erdogan”.

 

 

Leggi anche:

Il piano del governo per affrontare l’inverno e risparmiare su luce e gas

Russia: molte incongruenze sull’attentato a Darya Dugina. Putin prepara la vendetta?

L’inchiesta sulla spia russa di Putin infiltrata nella base Nato di Napoli: la storia di Maria Adela

 

 

Editor: Lorenzo Bossola

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *