Raffaella Carrà curiosità
Spettacolo,  TV

Raffaella Carrà: 5 curiosità sull’icona scomparsa

Raffaella Carrà: 5 curiosità sull’icona scomparsa-Amori, patrimonio, Tuca Tuca e la censura, successo in Spagna e Sud America e malattia

Ecco 5 curiosità su Raffaella Carrà, l’artista che ci ha lasciati nella giornata di lunedì 5 luglio 2021, all’età di 78 anni: Raffaella Carrà morta lunedì 5 luglio 2021: le ultime notizie. Ecco cinque curiosità su di lei: gli amori, il patrimonio, il Tuca Tuca e la censura, il successo in Spagna e Sud America e la malattia.

5 curiosità-Tutti gli amori di Raffaella Carrà: Gianni Boncompagni e Sergio Japino

L’icona della televisione italiana è stata al centro del gossip anche per le sue relazioni sentimentali. Chi sono stati i suoi amori? I suoi amori più celebri sono stati due. Il primo è il regista e conduttore televisivo Gianni Boncompagni, anche autore di alcuni dei suoi brani musicali. La coppia è stata legata per 11 anni, dal 1969 al 1980. Poi, ricordiamo l’altro grande compagno storico, Sergio Japino, coreografo e regista. Proprio Sergio Japino ha diffuso la triste notizia della morte della Carrà nella giornata di lunedì 5 luglio 2021.

Raffaella Carrà curiosità
Raffaella Carrà con Gianni Boncompagni

Il patrimonio: dove viveva-La villa e la seconda casa

Tra le curiosità che raccontiamo su Raffaella Carrà, raccontiamo dove viveva e il valore del suo patrimonio. Raffaella Carrà viveva a Vigna Clara, in Corso Francia, a metà strada tra Villa Fleaming e Via Cassia. Inoltre, aveva una seconda casa: Villa Di Cala Piccola, una vasta villa nel verde della Toscana. Il suo patrimonio era molto ingente, ma il valore è imprecisato: resta sconosciuto il valore in eredità ai nipoti.

Quel Tuca Tuca con Enzo Paolo Turchi che le valse la censura

Tra i brani iconici della Carrà, c’è sicuramente il sensuale Tuca Tuca. Una curiosità sul Tuca Tuca di Raffaella Carrà, forse sconosciuta ad alcuni, è la risonanza che quel ballo ebbe nel 1971, quando la Carrà lo portò in tv per la prima volta in una puntata di Canzonissima di Enrico Vaime, al fianco di Enzo Paolo Turchi (nel cast del reality L’isola dei famosi, nel 2020). In effetti, le pose e i movimenti sensuali delle braccia e del corpo, valsero la censura alla Carrà, nonostante il successo del brano. In quell’occasione, la Carrà non indossava l’iconica tuta jumpsuit, ma un abito aderente con l’ombelico in vista. Fu Alberto Sordi, il grande volto della commedia all’italiana, a dover sdrammatizzare l’accaduto con alcune battute leggere e aneddoti divertenti.

La sua esibizione è stata oggetto di rivisitazione nel programma Tale e quale show, condotto da Carlo Conti. Carmen Russo ha interpretato la Carrà esibendosi con il marito, Enzo Paolo Turchi.

Tra i recenti successi, ricordiamo il remix di Bob Sinclair del brano “A far l’amore comincia tu” e la collaborazione con l’artista: Raffaella Carrà e Bob Sinclar: una coppia “Forte forte forte”.

Il successo in Spagna e Sud America: una curiosità musicale su Raffaella Carrà

Forse non tutti sanno che Raffaella Carrà gode di un grande successo anche in Spagna e in Sud America: l’annuncio della morte è arrivato tempestivamente anche da El Paìs, maggiore quotidiano spagnolo. L’affinità linguistica e il gusto musicale della Spagna e dell’America Latina hanno avvicinato l’icona italiana anche alla popolazione dei rispettivi Paesi. A margine di questa curiosità su Raffaella Carrà, ricordiamo che anche altri artisti italiani godono di un grande successo nella penisola Iberica e in Sud America. Tra questi, citiamo Laura Pausini, ospite al Festival di Sanremo 2021-amata in Italia per la sua musica e celebrata anche in Spagna e Sud America, dove i fan hanno gioito per il trionfo ai Golden Globes.

Malattia e funerale

Raffaella Carrà soffriva da qualche tempo di una malattia che l’aveva indebolita. Non era trapelato nulla e ancora non si sa molto. Il giorno del funerale è stato definito: venerdì 9 luglio 2021, alle ore 12.00 nella chiesa di Santa Maria in Aracoeli a Roma. Ecco cosa c’è da sapere: Raffaella Carrà funerale, corteo funebre, camera ardente. Al momento, è trapelata la richiesta dell’artista stessa di avere una bara di legno, molto semplice e un’urna per contenere le sue ceneri.

Leggi anche

La Rai, un servizio pubblico, non un posto di spartizione dei partiti

Boom di occupati in America: il Paese corre tra vaccini e lavoro

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *