ramzan kadyrov
News

Ramzan Kadyrov: «Arrendetevi o vi finiremo», la minaccia agli Ucraini del fedelissimo di Putin

Ramzan Kadyrov, il leader ceceno al fianco di Putin, è ora in Ucraina

Ramzan Kadyrov è il leader ceceno fedelissimo a Putin che ha annunciato di trovarsi in Ucraina, nei pressi di Kiev. Presidente della Repubblica russa di Cecenia, Stato nello Stato dove si applica in molti ambiti la sharia, Kadyrov è disposto a tutto pur di dimostrare la sua fedeltà allo Zar.

Ecco, allora, che in un video su Telegram riferisce del suo arrivo in Ucraina. Si dice pronto a discutere con i comandanti delle unità schierate a Gostomel, a nord di Kiev, per definire le prossime mosse.

«L’altro giorno eravamo a circa 20 chilometri da voi nazisti, ora siamo ancora più vicino», ha affermato. E poi: «Arrendetevi o vi finiremo». Questa la sua minaccia agli Ucraini.

ramzan kadyrov

Chi è Ramzan Kadyrov, da sempre al fianco di Putin

Ramzan Kadyrov, 45 anni, si è più volte definito come “soldato di fanteria” al fianco di Putin. Si trova alla guida della Repubblica cecena dal 2011 e oggi non è rimasta alcuna figura autorevole in Cecenia che ne possa contrastare il potere.

I suoi uomini, chiamati “kadyrovtsy“, costituiscono una milizia paramilitare al suo comando. E sono stati più volte accusati da Usa e Ue per violazione di diritti. Accuse che Kadyrov ha sempre negato. Ma, in effetti, il suo gruppo di fedeli è solito mettere in atto torture, arresti arbitrari e rapimenti, soprattutto ai danni della comunità LGBTQ+. Nel 2017, il giornale Novaya Gazeta documentava i loro atti di persecuzione contro gli omosessuali e Kadyrov rispondeva: «Non ci sono più gay in Cecenia».

Dalla fine dell’Urss nel 1991, Mosca ha dovuto sostenere due feroci guerre contro i gruppi di separatisti in Cecenia. Da allora ha investito grandi somme di denaro per ricostruire la regione, concedendo anche a Kadyrov autonomia e libertà d’azione.

Durante lo scoppio della pandemia da Covid-19, ha più volte negato l’esistenza del virus e non ha messo in atto alcun tipo di misura per contenerne la diffusione. Ha inoltre divulgato una presunta cura a base di limone, miele e aglio. Successivamente, nel marzo del 2020 ha imposto la quarantena per i soggetti positivi. In caso di violazione dell’isolamento era prevista la pena di morte.

ramzan kadyrov

Gli obiettivi di Ramzan Kadyrov per sostenere Putin

Ma cosa c’è dietro l’apparizione in video di Kadyrov? Da un lato, l’obiettivo sembra essere di tipo operativo per sostenere le forze russe in direzione di Kiev, la cui avanzata è stata ostacolata dalla resistenza ucraina. Dall’altro lato, sembra emergere anche un obiettivo propagandistico, per dare spinta ai seguaci dopo le perdite subite in queste settimane.

In ruolo di Kadyrov in questa crisi è diventato sempre più rilevante. All’inizio dell'”operazione speciale” di Putin, si è presentato in un’adunata di piazza con i suoi miliziani. E ha annunciato l’invio di 10 mila uomini al fianco dell’Armata russa.

I suoi uomini sembrano essere coinvolti anche in un piano per assassinare Zelensky e catturare altri dirigenti ucraini. Secondo alcune fonti, sarebbero dotati di mazzi di carte raffiguranti proprio i ricercati. Una sorta di imitazione degli Americani quando davano la caccia ai gerarchi di Saddam.

 

Leggi anche:

Volnovakha, città fantasma ucraina distrutta dalle bombe: qui avviene la russificazione di Putin

Il lavoro sporco dei mercenari in Ucraina: dal gruppo Wagner al Battaglione Azov

 

Editor: Susanna Bosio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *