trasporto aereo
Lifestyle,  Viaggi

Settore del trasporto aereo, quando si tornerà ai livelli precedenti alla pandemia di Covid-19?

Il settore del trasporto aereo dopo la crisi del 2020 causata dalla pandemia: la fine possibile solo nel 2025

L’emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus Covid-19 ha avuto un profondo impatto negativo su molti settori, con quello del trasporto aereo tra i più colpiti in assoluto. Restrizioni alla mobilità, comprensibili per i viaggi all’estero e procedure di sicurezza che variano ancora ampiamente tra i paesi hanno creato una crisi senza precedenti nel trasporto aereo.

Cosa è cambiato nel trasporto aereo a causa della pandemia

Negli ultimi dieci anni, l’industria aeronautica globale ha ricevuto solide basi di tendenze economiche positive. Alcuni esempi sono la crescita globale, la bassa disoccupazione, l’inflazione altrettanto bassa e il forte potere d’acquisto dei consumatori. Queste tendenze hanno creato una classe media in forte espansione in tutto il mondo e un corrispondente aumento della domanda di viaggi aerei.

Tutto questo si è concluso nel 2020, quando la pandemia di coronavirus ha devastato le industrie e le economie globali. Quindi, dopo cinque anni di crescita e crescita dei profitti, l’aviazione civile sta entrando in un decennio di incertezza e, almeno per i prossimi due o tre anni; deve quindi affrontare una notevole pressione finanziaria. L’industria ha perso oltre 118 miliardi di dollari nel 2020 a causa della pandemia globale, con dozzine di compagnie aeree che hanno dovuto proteggersi dal fallimento o chiudere completamente le loro flotte. È improbabile che il 2021 e il 2022 siano così diversi.

trasporto aereo

La ripresa del trasporto aereo prevista solo nel 2025: ecco perchè

Il trasporto aereo non tornerà ai livelli pre-pandemia fino al 2025. Questa è una stima di ACI Europe, che rappresenta più di 500 aeroporti in 55 paesi e circa il 90% del traffico aereo europeo. Il settore chiuderà a -60% nel 2021 rispetto ai livelli del 2019, e a -32% nel 2022, secondo le previsioni dell’assemblea degli azionisti. Solo la totale ripresa del traffico transatlantico e l’allentamento delle restrizioni anti covid sulle lunghe distanze vedrà un recupero dei livelli pre-pandemici, ma questa avverrà  solo nel 2025.

 

Leggi anche: 

Nuove regole per i viaggi in Europa: conterà il proprio Green Pass e non la situazione del Paese di provenienza

Le mete di viaggio per il 2022 consigliate da National Geographic

Documenti Covid per viaggiare, ecco tutto quello che serve

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *