soldati russi morti
NEWS

Soldati russi morti in Ucraina: la strage continua

Soldati russi morti in Ucraina: non abbiamo numeri certi, la Russia continua a tacere sui caduti in guerra

Le stime dei soldati russi morti in Ucraina sono molto confuse. La Russia continua a tacere, ma secondo calcoli di Usa, Ucraina e Nato, i numeri sarebbero agghiaccianti.

Non sappiamo con certezza quale sia il vero numero dei morti e dei feriti, ma sappiamo che l’armata russa sta subendo una emorragia tra gli alti ufficiali.

Forse, proprio perché i dati sono atroci, non vengono pubblicati numeri ufficiali. E la guerra lampo del Cremlino potrebbe essere fallita anche dall’impreparazione dei militari.

Soldati russi morti in Ucraina: le stime di Usa, Ucraina e Nato

Stando alle stime di diverse fonti – come l’intelligence americana – il numero dei morti in Ucraina è agghiacciante. Le forze armate russe continuano a tacere sui numeri delle perdite, ma la situazione è sicuramente catastrofica, tanto che la Russia continua ad aumentare la capacità offensiva, utilizzando armi sempre più potenti come i missili ipersonici e le bombe al fosforo. Tutto ciò per reggere la resistenza ucraina più forte del previsto?

Secondo i dati dei servizi segreti americani, il numero dei morti dei soldati russi supererebbe quello dei caduti di Iwo Jima, battaglia combattuta nel Pacifico dai marinai statunitensi per 36 giorni dal febbraio al marzo 1945. E tenendo conto delle dichiarazioni del New York Times, il numero dei soldati russi deceduti nel conflitto in Ucraina arriva a 7000.

Kiev e la Nato si spingono ben oltre quelle cifre: 15 mila i morti, e, considerando feriti e prigionieri 40 mila.

Soldati russi morti in Ucraina: il Cremlino continua a tacere

Sappiamo i numeri solo della prima settimana dell’Operazione militare speciale in Ucraina: 498 sono i morti dichiarati ufficialmente. Numeri che fanno pensare a stime molto più alte dopo un mese di guerra. La quota dei militari caduti supererebbe anche quella dei soldati morti in Iraq, in Cecenia e in Afghanistan.

Ma il Cremlino continua a tacere sulle perdite delle forze armate russe. Tutto continuerebbe secondo i piani. Ma se le stime sui morti in Ucraina diventassero numeri ufficiali, la capacità di proseguire per l’esercito russo si complicherebbe.

Tra i morti anche alti ufficiali

Tra i morti ci sarebbero anche alti ufficiali. Mosca ha, infatti, ammesso la perdita di un generale e del vicecomandante della Flotta del Mar Nero.

Secondo fonti ucraine, sarebbero almeno dieci gli alti ufficiali russi ad aver perso la vita nel primo mese di guerra in Ucraina. Sei di questi sono generali.

I numeri non sono solo alti, ma anche inusuali: raramente membri dell’esercito tra i ranghi più alti cadono così velocemente in battaglia. La causa potrebbero essere i militari di cariche più basse, impreparati a combattere. Il coinvolgimento sul campo di generali e alti ufficiali può, infatti, avvenire quando ci si accorge che le condizioni tra i soldati sono basse.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.