sostenibilità Armani
Moda

Sostenibiltà per Armani presenta la moda del futuro

 Come si concilia il valore della sostenibilità con la moda? Sostenibilità per Armani  il nuovo progetto per comunicare i valori  dell’azienda

Sostenibiltà per Armani e moda: due mondi solo apparentemente inconciliabili

 Il tema della sostenibilità per Armani prende forma all’inizio degli anni Settanta, quando la società realizza che il tradizionale modello di sviluppo avrebbe portato al collasso dell’ecosistema terrestre. Molti settori economici si impegnano per indirizzare la propria attività verso un mondo più sostenibile. Appare difficile applicare questo principio etico nell’ambito della moda, da sempre simbolo di benessere e spreco.

L’industria della moda si reinventa di continuo, generando nuove tendenze.  Il suo business deriva da una produzione incessante di indumenti. Il fenomeno del “fast fashion“, letteralmente “moda veloce”, permette a tutti di scegliere tra molti capi e stili a prezzi bassi.

Come conciliare sostenibilità e moda? Giorgio Armani spiega come anche la moda possa abbracciare la sostenibilità e lancia il sito web che racchiude i valori dell’azienda.

Sostenibilità Armani/values racconta il codice etico di Giorgio Armanisostenibilità Armani

Il progetto presenta i principi fondamentali che da sempre guidano le scelte imprenditoriali del designer. Armani/Values descrive i lavori passati che hanno segnato la storia, quelli presenti e quelli futuri, evidenziando come ci sia l’impegno nell’ambito della Responsabilità d’Impresa. Il sito web, sostenibilità per Armani, organizza i contenuti in tre categorie principali: Persone, Pianeta e Prosperità. Nell’introduzione si ricapitola il percorso del brand storico, attraverso una panoramica del Gruppo, passando dalla descrizione dei tre brand di riferimento, Giorgio Armani, Emporio Armani e Armani Exchange, agli Hotel&Resorts, fino al lifestyle.

Inclusività

Un caposaldo della politica del marchio è l’inclusività. La sezione Persone descrive un ambiente lavorativo diversificato che valorizza il benessere e le qualità del singolo,  attraverso la formazione, la crescita e la cura della diversità. Sotto la sezione Pianeta ci sono le iniziative sostenute dal Gruppo Armani, quali la riforestazione e la conservazione della biodiversità.Prosperità, infine, raccoglie i progetti dello stilista, locali e internazionali, a sostegno della comunità, della valorizzazione del patrimonio sociale e culturale e della creazione di valore.

Sostenibiltà per Armani: molto più di un semplice imprenditore

Lo stilista italiano sostiene che la moda possa e debba contribuire al rinnovamento in atto, mediante diverse modalità.

“Penso che uno stilista e imprenditore come me abbia delle responsabilità nei confronti di tutti e debba essere un esempio e un sostegno. Ho sempre svolto il mio lavoro basandomi su valori autentici e solidi. L’ho fatto disegnando oggetti senza tempo, puri ed essenziali, che nascono dall’idea che meno è meglio, fatti per durare nel tempo. Ho sempre prestato attenzione alle persone e alla comunità, convinto che un’impresa debba restituire, oltre che ricevere, anche al nostro pianeta, di cui dobbiamo avere cura”, questo il concetto di sostenibilità per Armani.

Sostenibilità per Armani: la testimonianza di uno dei più importanti stilisti italiani mostra come ciascuno, nel proprio settore, debba impegnarsi nella lotta per questo valore etico.

Leggi anche:

Ecco la borsa Hermès in pelle di fungo: la sostenibilità è un lusso

Il greenwashing della moda è di moda. Perché le storie sulla sostenibilità non convincono

La corsa di Gucci verso una moda sostenibile

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.