Cinema,  Spettacolo

GIMME DANGER: IL TRIBUTO DI JARMUSH AI LEGGENDARI STOOGES

Il regista di ‘Broken Flowers‘, grande fan degli Stooges, ha diretto un documentario dedicato alla leggendaria punkband di Iggy Pop

Il film dedicato agli Stooges si annuncia come un evento unico, eppure  Jim Jarmush non è nuovo agli omaggi dedicati al mondo del rock n’roll: il regista indipendente, grande estimatore e cultore del genere, ha riunito quasi tutti i suoi miti nel film corale ‘Coffee and cigarettes’ in cui hanno partecipato, tra gli altri Tom Waits, i The White Stripes e lo stesso Iggy Pop, e proprio con il suo penultimo film, ‘Only lovers left alive’ – sotto le mentite spoglie di una trama ‘vampiresca’ – ha dedicato un’elegia nostalgica al tramonto del rock  e del suo spirito, rappresentato per allegoria con la storia d’amore tra due vampiri eruditi e malinconici. Lo spirito che anima ‘Gimme Danger’, documentario che rende onore alla band che ha anticipato il movimento punk degli anni Settanta, racconta ovviamente una storia diversa: incendiaria, e realmente trasgressiva. Il fim di Jarmush esamina l’enorme impatto che il gruppo di Detroit ha avuto sulla cultura americana, e non solo, grazie alle rivoluzionarie performance dell’Iguana: inizialmente ispiratosi, nei primi spettacoli, a Jim Morrison, il cantante ha in seguito inaugurato uno stile di performance tutto suo, fatto di atti autolesionisti, urla isteriche, sacrificando corpo e anima allo spettacolo. Cosa si poteva chiedere di più ?

Il documentario di Jarmush è stato già presentato allo scorso Festival di Cannes, racconta, oltre alla nascita e ai primi successi degli Stooges, anche il contesto di tumulto sociale e politico in cui il gruppo è emerso alla fine degli anni Sessanta. Ecco la presentazione ufficiale del film:“Venuti da Ann Arbor, Michigan, nel bel mezzo di una rivoluzione culturale: il rock potente e aggressivo degli Stooges a creato un cratere nell’ambiente musicale di fine anni ’60. Assaltando gli ascoltatori con una miscela di rock, blues, R&B, free jazz, la band ha piantato i semi per quello che da allora in poi si sarebbe chiamato ‘punk’ e ‘rock alternativo’ nei decenni successivi“.

Il documentario uscirà negli States tra un mese, il 28 ottobre. Non si conosce invece la data di uscita nei cinema italiani. Per ora accontentiamoci del trailer:

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!