Super Green Pass
News

Super Green Pass: ora sul piano c’è anche l’obbligo vaccinale

Super Green Pass, il governo da giovedì potrebbe consentire l’accesso a bar e palestre solo ai vaccinati, escludendo i tamponi

Super Green Pass, cosa prevede il Green Pass rafforzato

L’Italia prepara una nuova stretta contro il virus. Il governo si appresta a mettere sul tavolo anche il tema dell’obbligo vaccinale. Il nuovo Super Green Pass sarebbe di fatto un Green Pass rafforzato; escluderebbe quindi lo strumento del tampone per ottenere la certificazione. Un’alternativa potrebbe essere la creazione di una vera e propria legge che impone l’obbligo vaccinale

Quel che è certo è che questa settimana il governo deciderà la nuova posizione da prendere per le attività ricreative. Le decisione per il mondo del lavoro sono invece rimandate alle prossime settimane; queste decisione risulterebbero più lunghe e complesse in quanto richiedono il coinvolgimento dei sindacati e dei forti attriti dei partiti politici.

Paesi europei da modello per il Super Green Pass

La decisione del governo italiano di muoversi con così tanta rapidità verso l’obbligo, è sicuramente stata influenzata dalla rapida crescita dei casi e dalle decisioni prese nei paesi limitrofi. L’Austria, infatti, ha imposto l’obbligo vaccinale a partire da Febbraio e nuovi lockdown in giro per il Continente. La provincia di Bolzano, invece, si prepara a varare un’ordinanza per decretare zona rossa vaste aree del territorio, in modo da salvare la stagione turistica.

Il vero snodo rimane il mondo del lavoro; Qualora venisse introdotto l’obbligo vaccinale, come in Austria, verrebbe fissato anche un periodo di transizione per consistere a tutti i lavoratori di sottoporsi alla vaccinazione. Tra lunedì sera e martedì mattina, allora, il governo riceverà i governatori. Poi, entro mercoledì, sarà riunita la cabina di regia. Giovedì, infine, il consiglio dei ministri. Il piatto forte sarà l’irrigidimento del passaporto vaccinale, a partire da bar e ristoranti, piscine e palestre. Forse in zona gialla, forse ovunque.

Le soluzioni principali sembrerebbero tre: limitare la validità del Green Pass antigenico a 24 ore, oppure permettere che per il Green Pass sia utilizzabile solo se molecolare (che richiede ore di attesa e costi assai più sostenuti), o infine escludere del tutto i test.

Sergio Mattarella e l’obbligo vaccinale

Anche il Presidente della Repubblica si è espresso sull’importanza della vaccinazione, lasciando trapelare la possibilità di passare all’obbligo vaccinale. Durante un’iniziativa dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro ha affermato:

I vaccini sono stati la nostra maggior difesa, hanno salvato vite e consentito le riaperture. Anche per questo bisogna condurre la battaglia contro l’anti-scienza

Leggi anche:

Misure anti Covid: dove stiamo peccando?

Austria: da lunedì lockdown per tutti e obbligo vaccinale da febbraio

Usa, nuovo studio sul primo caso Covid: fu una venditrice nel mercato di Wuhan

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *