tradizioni natale
Lifestyle

Tradizioni di Natale: tutte le curiosità del periodo magico natalizio

Tradizioni di Natale: Albero addobbato, San Nicola, dolci, presepe e molto altro

Le tradizioni di Natale sono le più disparate e spaziano dall’Albero di Natale addobbato, ai dolci tipici della tradizione, al presepe, alla festività di San Nicola e Babbo Natale. Ecco le tradizioni di Natale, e tutte le curiosità, che si tramandano da anni e che si celebrano nelle famiglie il 25 dicembre e non solo.

Albero di Natale

Pensando al Natale non si può subito vagare con la mente all’albero di Natale addobbato. Palline colorate, scintillanti, decorazioni, lucine renderanno l’abete il simbolo più amato del Natale magico. La tradizione dell’albero di Natale ha origini molto lontane: bisogna risalire almeno al Trecento. Altra curiosità è che inizialmente si addobbava con mele rosse, frutto tipicamente invernale, che alla fine del periodo natalizio venivano mangiate. Dal Cinquecento, si passò poi a palline di vetro. Oggi, tra chi vuole mantenere la tradizione e chi invece vuole evolverla, ci si sbizzarrisce nell’addobbare l’albero con palline classiche rosse, o decorazioni meno tradizionali.

tradizioni natale
Albero di Natale

Tradizione vuole che l’albero venga addobbato l’8 dicembre, alla Festa dell’Immacolata, anche se molti paesi poi hanno fatto loro questa tradizione: tra i milanesi per esempio la tradizione vuole che l’albero si faccia il 7 dicembre, a Sant’Ambrogio, il patrono di Milano.

Dolci tipici della tradizione di Natale

Il Natale è un momento di convivialità, di festa e di tradizioni, e tra queste non possono mancare tutti i dolciumi che ogni anno ci deliziano in questo periodo. Non si può non pensare a pandoro e panettone, da sempre oggetto di discussione tra i palati. Chi preferisce il panettone, con i canditi e uvetta, e chi invece la pasta soffice e semplice spolverata di zucchero a velo del pandoro.

Altro dolce tipico è il pan di zenzero, in particolare simpatici biscotti a forma di omino di pan di zenzero tipico della tradizione.

tradizioni natale
Omino di pan di zenzero

O ancora, tra dolciumi e caramelle non possono mancare i bastoncini di zucchero bianchi e rossi. Dalla tipica forma, che richiama i bastoni dei pastori che andavo in visita alla nascita del Bambin Gesù; o se capovolti, a forma di J, iniziale di “Jesus”.

bastoncini di zucchero
Bastoncini di zucchero

Tipici invece del sud Italia, sono invece gli struffoli: piccole palline di pasta dolce, fritte e poi immerse nel miele e decorate da confettini colorati e frutta candita.

Lo scambio di doni

Un momento magico del Natale, è lo scambio di doni. Una tradizione di Natale che nasce dalla tradizione religiosa. In particolare, si rifà ai doni che i Re Magi portarono in occasione della nascita di Gesù: oro, incenso e mirra. Ma se la tradizione ha origine dalla religione, oggi si è staccata sempre di più dalle origini e ha assunto sempre di più una concezione consumistica: comprare regali per lei, per lui, per i bambini, spendendo per regali dai più disparati.

Stella di Natale e Agrifoglio

Piante tipiche del periodo natalizio sono la Stella di Natale e l’agrifoglio con le bacche rosse. Regalare la Stella di Natale è una tradizione di Natale che ha origine da una tradizione messicana. Si narra che la notte di Natale, una ragazza povera volesse portare un dono all’altare di Gesù, e così compose un mazzolino povero di erbacce e ramoscelli, sperando che il suo dono fosse apprezzato comunque perché fatto con amore. Magicamente, quella notte dal bouquet sbocciarono dei fiori rossi a forma di stelle. Da lì la Stella di Natale è il fiore natalizio per eccellenza, simbolo di amore.

tradizioni natale
Stella di Natale

Anche l’agrifoglio con le bacche rosse è una tipica pianta di Natale, utilizzata sia come decorazione per i centrotavola, che per ghirlande da appendere alla porta per i giorni di Natale.

Il Presepe

L’8 dicembre, insieme all’albero di Natale, la tradizione vuole che si allestisca anche il presepe. Un momento per ricordare la nascita del Bambin Gesù: strade, ruscelli, case e la sacra famiglia con altri personaggi faranno rivivere la Natività. Il tipico presepe con le statuine, risale al Quattrocento, e da allora ha ispirato numerosi artisti da ogni parte del mondo… si pensi anche solo ai presepi fatti di cioccolato!

San Nicola e Babbo Natale

Una tradizione di Natale è l’attesa di Babbo Natale, il cui mito in realtà nasce dalla leggenda di San Nicola. San Nicola, a differenza di Babbo Natale, è realmente esistito, e si narra che il Santo regalò una dote a tre fanciulle per evitare che si prostituissero e potessero trovar marito. San Nicola, tradizionalmente si festeggiava il 6 dicembre, ma da questa leggenda, è nata la tradizione di scambiarsi doni, così come lui ha fatto. Nei Paesi protestanti, la data è stata spostata poi a Natale, il 25 dicembre, la festività più vicina al 6 dicembre, abbandonando l’aspetto cattolico, ma mantenendo il ruolo benefico che il personaggio ha, soprannominato poi Santa Claus. Anche in Italia, la devozione a San Nicola, invece che a Babbo Natale, è particolarmente sentita in due città: Bari e Venezia. La tradizione vuole invece che nella maggior parte d’Italia sia Babbo Natale, personaggio inventato, a portare regali, giocattoli e dolciumi ai bambini. Si intrufola dal camino delle case e gustando latte e biscotti lasciati dai bambini prima di correre a letto, porta i regali sotto l’albero.

Leggi anche:

10 libri sul Natale da leggere e regalare

10 idee regalo per Natale

5 profumerie a Milano tutte da scoprire!

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *