musica: u2 l'omaggio alle ittime di manchester (2)
Musica,  Spettacolo

U2: L’OMAGGIO ALLE VITTIME DI MANCHESTER

Ieri gli U2 hanno cantato al Jimmy Kimmel Show per le vittime del concerto di Ariana Grande e ricordato con un sorriso un simpatico ‘avvertimento’ di Bruce Springsteen

La scorsa notte gli U2 sono stati ospiti del presentatore tv”erede’ di David Letterman, Jimmy Kimmel. Inevitabile discutere degli attentati avvenuti a Manchester nel corso del concerto di Ariana Grande e già rivendicati dall’Is. Queste le parole di Bono Vox, da sempre sensibile alle cause umanitarie: “Questa gente odia la musica, odia le donne e persino i bambini. Odiano tutto ciò che noi amiamo, e il peggio dell’umanità è andato in scena a Manchester proprio ieri notte”, continuando, con una nota di speranza e in linea con il pensiero espresso a ridosso della strage da parte della premier Theresa May: “Ma Manchester ha un spirito indomabile. Ve lo posso assicurare”.

Di seguito gli U2, in omaggio alle vittime dell’attentato, hanno cantato una versione di uno dei brani più belli e commoventi del loro repertorio, ‘I Still Haven’t Found What I’m Looking For’, accompagnati, in coro, dalle voci del pubblico presente in sala.

Nel corso del dialogo con il conduttore americano c’è stato anche  spazio per un momento per la leggerezza, quando Bono ha riportato un simpatico aneddoto riguardante Bruce Springsteen: “Il Boss una volta ci ha avvertiti: ‘non andate mai in televisione!’. E poi:’non dare alla gente la possibilità di farti salire in alto o trascinarti in basso di fronte alle telecamere”. “Ecco un saggio consiglio che non abbiamo seguito!” ha proseguito scherzando, proprio rivolgendosi alle telecamere, Bono Vox.

Ecco il video dell’intervista di ieri sera: 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!