grano ucraina
NEWS

Ucraina: l’export del grano è bloccato. L’Ue pensa a una missione navale

Kiev: «Continua la produzione del grano, ma l’export è bloccato». L’Ue pensa a una missione navale per scortarlo da Odessa

L’Ucraina è uno dei maggiori produttori di grano mondiale. Ma ora tutte le sue produzioni sono bloccate nel porto di Odessa, sotto il controllo della marina militare russa. L’Unione europea sta pensando a una soluzione per contrastare un’imminente crisi alimentare globale.

Ucraina: la produzione del grano continua, ma l’export è bloccato

L’80% della terra arabile dell’Ucraina è stata seminata regolarmente, e la produzione di grano nel 2022 sarà «paragonabile a quella del 2021, anche se mancano il concime e il combustibile per i trattori». Ma, spiega il ministro ucraino del commercio estero Taras Kachka, «siamo in grado di esportare in tutto il mondo un volume di grano comparabile a quello dell’anno scorso, ma il problema è che non può uscire dal Paese». Il ministro ha, inoltre, detto che dal punto di vista industriale, circa il 70% delle imprese lavorano normalmente.

grano ucraina

Grano bloccato in Ucraina: l’Ue pensa a una missione navale

L’Unione europea sta pensando a una missione navale per scortare il grano bloccato dai russi in Ucraina.

Lunedì 30 maggio il Consiglio europeo si riunirà per parlare della guerra in Ucraina e l’esportazione dei cereali potrebbe essere uno dei temi discussi.

«L’Ue è disposta a mobilitare tutte le risorse possibili per consentire l’uscita del grano accumulato nei silos e nei porti ucraini» riporta il quotidiano El Paìs.

L’Unione europea sta pensando a un’alternativa per l’export del grano: il trasporto navale. L’operazione potrebbe essere un rischio e causare un conflitto con la marina militare russa, che blocca il porto di Odessa.

Maria Zakharova: «Sono Ue e Usa a creare la crisi alimentare»

«Sono gli Stati Uniti e la Ue a creare la crisi alimentare e le notizie sul blocco dei porti ucraini sono del tutto infondate». Lo ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova in alcune dichiarazioni diffuse oggi dall’agenzia russa Tass.

«Gli Stati Uniti e l’Ue stanno pensando di esportare 20 milioni di tonnellate di grano dall’Ucraina entro 2 mesi e mezzo. In realtà, il grano viene trasportato nei magazzini in Europa. Vengono organizzate linee ferroviarie, stradali e fluviali per la consegna verso destinazioni in Germania, Polonia, Lituania, Romania e Bulgaria» ha aggiunto la Zakharova.

Poi aggiunge: «La dichiarazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden del 10 maggio sulla necessità di cercare opportunità per esportare 20 milioni di tonnellate di grano dall’Ucraina ha coinciso con la firma della legge ucraina Lend-Lease. Si scopre che Kiev pagherà le armi con il grano. Infatti, gli stessi americani provocano in Ucraina la crisi alimentare, privandola delle riserve di grano».

 

Editor: Vittoria Ferrari

 

Leggi anche:

I Russi bloccano il grano dell’Ucraina: rischiamo una crisi alimentare globale

Russia e Ucraina fondamentali nell’importazione di grano: i prezzi record

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.