Protesta di un gruppo di donne a Kabul
News

Un gruppo di donne protesta a Kabul: i talebani rispondono con lo spray al peperoncino

UN GRUPPO DI DONNE HA MANIFESTATO A FAVORE DEL RISPETTO NEI CONFRONTI DEI DIRITTI CHE GLI VENGONO NEGATI. I TALEBANI HANNO TENTATO DI FERMARLE A LORO MODO

Protesta a Kabul: un piccolo gruppo, formato da circa una ventina di donne, si è riunito di fronte all’Università di Kabul, Afghanistan, per manifestare contro le proibizioni dei loro diritti.

PROTESTA A KABUL: UN GRUPPO DI DONNE SCENDE IN PIAZZA

Un gruppo di donne che manifestava per chiedere il diritto al lavoro e all’istruzione e, quindi, il rispetto verso diritti umani negati, è stato fermato a Kabul dai talebani. Le donne con in mano alcuni striscioni con scritte come “Diritti delle donne, diritti umani”, sono state bloccate dai combattenti talebani, arrivati alla manifestazione con diversi veicoli. Al grido di giustizia e uguaglianza, i talebani hanno utilizzato lo spray al peperoncino contro le donne che stavano manifestando.

“Quando stavamo vicino all’Università sono arrivati tre veicoli e i talebani ci hanno spruzzato lo spray al peperoncino”

Ha riportato una delle manifestanti, che non ha dichiarato il suo nome per ovvi motivi di sicurezza.

“Il mio occhio destro ha iniziato a bruciare. Uno di loro mi ha pure puntato la pistola contro”

Ha aggiunto. Altri due manifestanti hanno affermato che una delle donne è stata trasportata in ospedale dopo che lo spray le ha causato una reazione allergica agli occhi e al viso, mentre uno dei militanti ha sequestrato il cellulare di un uomo che stava filmando la manifestazione.

LA SITUAZIONE IN AFGHANISTAN

In Afghanistan, ad oggi, oltre metà della popolazione soffre per la carenza di cibo. L’economia è al collasso e le organizzazioni internazionali avvertono che il Paese sta per essere sopraffatto, in questo inverno, da un’ondata di fame e miseria. Tutte le organizzazioni hanno incrementato i loro aiuti ma non è ancora abbastanza. Secondo le Nazioni Unite servono circa 4,4 miliardi di euro.

 

Editor: Vittoria Ferrari

 

LEGGI ANCHE:

Malala Yousafzai e l’impegno per le ragazze afghane

Donne afghane: ora anche le teste dei manichini femminili vengono mozzate

In fuga dall’Afghanistan: la storia della madre morta assiderata al confine per salvare i propri figli

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *