variante omicron italia
NEWS

Variante Omicron Italia: rilevato il primo caso, ma sintomi lievi grazie al vaccino

Variante Omicron: in Italia il primo caso arriva dalla Campania, ma le condizioni di salute sono stabili

La variante Omicron arriva in Italia. È stato identificato il primo caso della variante sudafricana anche nel nostro Paese a poche ore dalla chiusura dei voli per gli otto Paesi maggiormente colpiti. Il genoma B.1.1.529 è stato rilevato nelle attività di sequenziamento del Laboratorio di Microbiologia Clinica, Virologa e Diagnostica dell’Ospedale Sacco di Milano.

Come spiega l’Istituto superiore di Sanità, il campione è al momento in fase di conferma per avere la definitiva assegnazione del lignaggio. È stato sottolineato che “le inchieste epidemiologiche sono state svolte dall’Ats di Milano e dall’Asl della Regione Campania. Sono già programmati i sequenziamenti sui campioni dei contatti familiari del paziente risultati positivi. Al momento non risultato contatti positivi in Lombardia”.

Variante Omicron Italia: positivo un paziente di Caserta

Il paziente, residente in Campania, aveva viaggiato in Mozambico ed era atterrato a Roma l’11 novembre. Circa una settimana dopo, cinque suoi familiari, tra cui due figli le cui classi sono state quarantenate, sono risultati positivi a Caserta. Tutti si trovano ora in isolamento con sintomi lievi.

Per il momento le condizioni di salute del paziente sono stabili e i sintomi piuttosto lievi. Questo è reso possibile grazie alle due vaccinazioni a cui si è sottoposto contro il Covid-19.

Altri casi di variante Omicron sono stati identificati in Sudafrica, Botswana, Israele, Hong Kong, Gran Bretagna, Repubblica Ceca, Germania e Belgio. Si è rilevato, inoltre, un focolaio tra i 61 viaggiatori tornati venerdì nei Paesi Bassi e provenienti con due voli dal Sudafrica: sono tutti positivi al Covid.

variante omicron italia

Variante Omicron arriva in Italia: è più contagiosa delle altre?

Si attendono ancora maggiori dettagli, ma al momento si ipotizza che la variante Omicron sia più contagiosa di quelle emerse finora. Nei laboratori sudafricani sarebbero già stati fatti più di 500 sequenziamenti. Solo con i dati molecolari si capiranno la contagiosità e la capacità di resistenza ai vaccini.

La Omicron contiene al suo interno tutte le mutazioni delle singole varianti che fino ad ora si sono viste. Sul piano epidemiologico sembra aver già intrapreso una rapida corsa. Al momento, in Sudafrica è più diffusa della Delta.

Dunque, rapide attività di tracciamento sono il mezzo principale con cui bloccare la diffusione di questa variante. La vaccinazione continua ad essere l’unico metodo attraverso cui ridurre il contagio e soprattutto il rischio di riscontrare sintomi gravi.

Leggi anche:

Stato di emergenza New York, allerta variante Omicron

Variante Omicron in Europa, Speranza: “Sarà difficile fermarla”

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *