zelensky discorso parlamento
NEWS

Zelensky, il discorso al Parlamento italiano: «Immaginate la vostra Genova come Mariupol»

Zelensky ha pronunciato il suo discorso al Parlamento italiano

Il discorso del presidente ucraino Zelensky al Parlamento italiano è stato pronunciato questa mattina alle ore 11. Dopo i videocollegamenti con Germania, Stati Uniti, Canada, Regno Unito e Israele, anche le nostre Camere hanno avuto modo di incontrarlo in seduta comune a Montecitorio.

Ad ascoltarlo vi erano, oltre ai parlamentari (seppur con qualche assenza), anche Elisabetta Casellati, Mario Draghi, Roberto Fico e l’ambasciatore ucraino Yaroslav Melnyk.

Un discorso duro sulla terribile guerra in corso, accompagnato da un appello ad agire ulteriormente a favore dell’Ucraina.

zelensky discorso parlamento

Zelensky: il discorso in Parlamento

Standing ovation e applausi di tutta la Camera ad accogliere il Presidente ucraino come forma di sostegno. Il suo discorso è stato preceduto dagli interventi di Roberto Fico ed Elisabetta Casellati, che hanno ribadito il supporto dell’Italia a tutto il popolo ucraino e la condanna alla guerra russa.

«Immaginate la vostra Genovacome Mariupol, completamente bruciata e rasa al suolo. Come una città da cui scappano le persone per raggiungere i pullman». Queste le parole di Zelensky nel suo racconto della guerra in Ucraina. Ha inoltre ricordato che gli Ucraini sono stati vicini all’Italia durante la pandemia, inviando medici e aiuti. «Ma l’invasione dura da 27 giorni – ha aggiunto – e abbiamo bisogno di altre sanzioni, altre pressioni».

Il premier Mario Draghi ha preso successivamente la parola. «L’Ucraina oggi non difende solo se stessa, ma la nostra pace, libertà e sicurezza – ha sottolineato – L’Italia è con voi». A proposito delle sanzioni, il Presidente del Consiglio ha ricordato che nel nostro Paese abbiamo già congelato beni dal valore di 800 milioni di euro agli oligarchi russi al fianco di Putin.

L’accoglienza è per Draghi un punto fondamentale. «Quando la violenza ha il sopravvento, proprio allora dobbiamo difendere i diritti umani e civili, i valori democratici. A chi scappa dalla guerra dobbiamo offrire accoglienza, di fronte ai massacri dobbiamo rispondere con gli aiuti, anche militari, alla resistenza», ha affermato.

Zelensky, il discorso oggi al Parlamento: le polemiche e le assenze

Montecitorio si prepara ad affrontare questo appuntamento dalla portata storica in un clima teso all’intero del dibattito politico interno. Infatti, non pochi parlamentari, tra deputati e senatori, hanno intenzione di non presentarsi all’incontro virtuale, o come forma di distinguo personale rispetto alla posizione del governo o perché in dichiarata polemica con l’iniziativa.

I parlamentari di Alternativa, gruppo nato dagli ex membri del Movimento 5 Stelle, hanno già fatto sapere che non parteciperanno all’appuntamento. Da loro definito “un’operazione di marketing”, che alzerebbe il tiro su richieste come la no fly zone o l’invio di truppe che porterebbero tutta l’Europa ufficialmente nel conflitto. Ma le assenze dei pentastellati non finiscono qui. Non saranno presenti il senatore Nicola Morra, ma anche Emanuele Dessì, ora del Partito Comunista.

Della Lega si annuncia presente un blocco di parlamentari insieme al leader Matteo Salvini, ma potrebbero assenti alcuni eletti come Simone Pillon. Poche assenze per Forza Italia, più per “posizioni personali”. Nessun distinguo per Fratelli d’Italia e Partito Democratico, che ascolteranno l’intervento del presidente ucraino.

 

Leggi anche:

Zelensky incontra il Parlamento italiano: assenti le linee filorusse pro-Putin

Missione di pace Nato in Ucraina? Ecco come cambierebbero le sorti del conflitto

 

Editor: Susanna Bosio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.