covid picco
NEWS

Covid inarrestabile in Italia, previsto picco di 100mila casi a gennaio: milioni di Italiani in quarantena

Spaventa Omicron, la nuova variante Covid contagiosissima: previsto il picco per l’inizio del 2022

Covid: la pandemia continua a correre in Italia e si rischia la paralisi, il picco è previsto per gennaio. Non si può ancora dire con certezza quando toccheremo il numero più alto di contagi nel nostro Paese. Ma secondo alcuni esperti i numeri di questi giorni, che si aggirano oltre i 50mila, non sono ancora il picco.

«A metà gennaio avremo 100mila positivi al giorno», questo quanto affermato dal virologo Fabrizio Pregliasco. Non sembra una stima eccessiva, considerato il tasso di moltiplicazione che la nuova variante Omicron ha mostrato nell’ultimo mese. Secondo Pregliasco, sarà con il nuovo anno che vedremo le conseguenze delle feste, degli abbracci e della riapertura delle scuole.

La velocità con cui Omicron sta facendo dilagare i contagi impone l’interrogativo al governo riguardante le regole per la quarantena obbligatoria. Al momento, infatti, in Italia si contano milioni di persone chiuse in casa perché venute a contatto con un positivo. Ma di questo passo, il Paese sarà presto totalmente bloccato.

covid picco

Covid: picco per gennaio, ma da rivedere le regole sulla quarantena

Matteo Bassetti, direttore della clinica Malattie infettive all’Ospedale San Martino di Genova, ha tracciato uno scenario per fine gennaio 2022. 100mila nuovi contagi al giorno, decine di persone isolate in quanto contatti di un positivo. Risultato: milioni di Italiani chiusi in casa e il Paese completamente bloccato.

«Natale 2021 – ha spiegato – è diverso dal Natale 2020: non si possono ancora mettere in atto le misure introdotte un anno fa, quando nessuno era vaccinato». Secondo Bassetti sono da rivedere le regole sulla quarantena, che dovrebbe essere riservata solo ai positivi e non a familiari e contatti se in buona salute.

Sulla stessa linea si trova Roberto Battiston, professore di Fisica all’Università di Trento, che nel suo monitoraggio quotidiano dei casi Covid ha visto esplodere la variante Omicron in pochi giorni. «A Natale la variante appresentava il 40% dei casi e presto soppianterà la Delta», ha riportato. Le preoccupazioni per le conseguenze economiche e sanitarie sono alte.

«Il rischio – ha spiegato – è che applicando alla nuova variante le norme sulla quarantena e gli isolamenti fiduciari pensati in un’altra fase della pandemia, ci si ritrovi in un lockdown generalizzato ma non deciso per decreto come quelli del 2020 e non calibrato per la tenuta del sistema economico».

covid picco

Covid: la situazione attuale e come prevenire il picco

Ad oggi gli attualmente positivi in Italia sono quasi 517mila. 1 Italiano su 120 è a casa con il Covid. Un dato ufficiale sulle quarantene non esiste, ma si potrebbe fare una rapida stima al riguardo. Se ognuno avesse 3 o 4 contatti, tra 1 e 2 milioni di Italiani si troverebbero in casa per precauzione.

Il sistema dei tamponi è al collasso. In alcune città la fila nelle farmacie e nei drive through ha raggiunto le 8 ore. Cresce l’isteria sui tamponi, ma Matteo Bassetti sottolinea che lo si dovrebbe fare solo se si evidenziano dei sintomi. Inoltre, il tampone può dare una falsa sicurezza perché rappresenta un’istantanea talvolta non attendibile.

La decisione sui termini della quarantena può essere presa solo dal Ministero della Salute, ma al momento non sembra essere questa la sua priorità. Sempre Bassetti rimane poco allarmista in merito ai sintomi manifestati dalle persone vaccinate. «Sto seguendo centinaia di vaccinati – ha spiegato – con 2 o 3 dosi che hanno il Covid. Gli unici sintomi sono raffreddore e una forma influenzale di pochi giorni. Niente a che vedere con il Covid di una anno fa o di chi non si vaccina».

 

Leggi anche:

Jovanotti positivo al Covid: lo fa sapere sui social “Buongiorno da me e dal mio virus

Covid, le regioni a rischio entro Capodanno: nuove zone gialle e arancioni a partire da lunedì

 

Editor: Susanna Bosio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.