Mame Arte: Jago Habems Hominem a Roma
Arte,  Mostra,  Roma

Jago: Habemus Hominem a Roma

Jacopo Cardillo in arte Jago sarà in mostra con Habemus Hominem presso il Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese di Roma. L’evento è curato da Maria Teresa Benedetti e promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

FINO AL 2 APRILE 2018 A ROMA SI POTRA’ VEDERE LA MOSTRA DI JAGO

Questa mostra è un inno alla matericità, quella carnale, quella vera trepidante di vita e della consueta ciclicità temporale umana. Corpi di marmo, ma con un’anima, dai quali traspare la bellezza autentica e sincera di uno sguardo che è posato sullo spettatore.

Interscambio comunicativo fa sì che la visione non sia più superficiale ma magnetica e riflessiva e non solo contemplativa.

Tradizione ed innovazione, sapienza e contemporaneità in un unicum ideale che richiama al passato ma si veste di odierna umanità con un carattere di forte comunicabilità.

In mostra sarà presente anche l’opera Venere 3.0; Jago ha scelto una donna anziana, orgogliosa del suo corpo non più giovane che abbatte gli stereotipi sociali della finta perfezione. Sono le persone, i loro racconti, le semplici vite, in cui tutti possiamo rispecchiarci i suoi soggetti prediletti.

In mostra saranno esposte opere tutte diverse, ma tutte con la stessa impronta che contraddistingue il lavoro di Jago, il marmo. Opere realizzate presso Antolini, l’azienda leader dal ’56 nella produzione della pietra naturale in marmo Bianco Lasa/Covelano “Vena Oro”.

Questa tipologia di materiale proviene dalle Alpi della Val Venosta, ed è sicuramente uno dei più pregiati al mondo. Presenta caratteristiche tecniche impareggiabili: omogeneità, compattezza, grana fine e cristallina, uniformità cromatica, e forse la più importante per grado di apprezzamento il fondo bianco traslucido con leggere ombreggiature.

Jago

E’ nato nel 1987, vive e lavora tra Lazio e Veneto, la mostra romana prende l’omonimo titolo dell’opera dedicata a Papa Benedetto XVI. Per quest’opera ha ricevuto l’Onorificenza della Santa Sede “Medaglia Pontificia”. Nel 2011, a soli 24 anni, è stato selezionato per il Padiglione Italia per la 54a edizione della Biennale d’Arte di Venezia. Partecipa attivamente a moltissime mostre, eventi e Premi, ha un seguito incredibile tanto da essere definito un Social artist.

Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, Roma: come arrivare

 

 

 

NEWSLETTER

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!