italia-namibia
Sport

Mondiali di rugby, esordio comodo per gli Azzurri: Italia-Namibia finisce 52-8

Con Italia-Namibia debuttano anche gli Azzurri al Mondiale di rugby d’oltralpe. La squadra di Crowley, che giocava presso lo stadio di Saint-Etienne, ha fatto la sua gara d’esordio contro la Namibia, che ha nettamente sconfitto per un punteggio di 54-8. Trascinatori per gli Azzurri sono stati Allan, Capuozzo, e Brex. Bene anche Morisi, Ioane e Garbisi. Prossimo appuntamento mercoledì 20 settembre a Nizza con l’Uruguay.

Italia-Namibia 52-8: il resoconto della partita

La partita Italia-Namibia inizia non benissimo per gli Azzurri. Un calcio di punizione per fuorigioco permette agli uomini di Coetzee di passare in vantaggio al terzo minuto, con Swanepoel che centra i pali, portando il risultato sul 3 a 0. L’Italia prova subito a reagire con Ioane, che trova un varco nella difesa della squadra africana, ma dopo un break di 20 metri cerca un offload avventato che non trova sostegni, perdendo una buona occasione.

italia-namibia
Italia-Namibia: Garbisi in azione

Nulla di grave, perché un multifase nei 22 della Namibia porta ad un fallo in favore degli Azzurri, che Allan trasforma in 3 punti. All’ottavo minuto, il risultato è di parità Italia 3 – Namibia 3. Gli Azzurri di Crowley prendono fiducia ed ecco il sorpasso. Il lancio di Nicotera nelle mani Lamb permette l’organizzazione della maul, Grazie a questa, Lorenzo Cannone corre dritto a marcare la prima meta dell’incontro. La trasformazione di Allan centra i pali e l’Italia va in vantaggio 10 a 3.

La squadra avversaria è in seria difficoltà a difendere a causa anche dell’assenza di van Jaarsveld sanzionato precedentemente. Garbisi ne approfitta in transizione offensiva e trova un varco e marca la seconda meta della partita sotto i pali. Allan trasforma, e Italia in vantaggio 17 a 3. Intorno al 15′ una concessione dell’Italia alla Namibia spinge Mouton e gli permette di marcare alla bandierina.

La trasformazione di Swanepoel non passa nell’H, fissando il risultato sul 17 a 8. Da questo momento in poi la Namibia non farà più punti ma riesce ad arginare i contiui tentativi di insidie italiane e si chiude il primo tempo 17-8.

Nella ripresa è di fatto un monologo Azzurro. L’Italia prende il largo prima con Lamb che riesce a sfondare il muro in maglia blu. Allan trasforma, portando il vantaggio azzurro sul 24 a 8. Poi Lamb altra meta ed Allan che realizza la trasformazione, e si va a 31. Successivamente, altri pick and go lanciano in meta Riccioni. ma l’intervento del TMO spegne le esultanze del pilone azzurro.

Verso il termine della gara, l’Italia muove sempre in avanti e pure molto vicina alla meta. Dopo due carries positive, quella di Faiva è decisiva per la quinta segnatura. Facile la trasformazione per Allan, e punteggio sul 38 a 8.Nel finale l’Italia allunga ulteriormente. Zuliani  va in meta e porta altri 5 punti. Allan allunga con la trasformazione. Italia 45, Namibia 8. E’ ormai scoccato l’80’ ma si continua a giocare. Capuozzo gioca il calcio di punizione, e una bella sventagliata al largo, apre il campo a Odogwu, che va a segnare l’ennesima meta. La trasformazione di Allan sigilla il 52 a 8 finale.

Italia-Namibia 52-8, il tabellino

  • Italia: 15 Tommaso Allan, 14 Ange Capuozzo, 13 Juan Ignacio Brex, 12 Luca Morisi, 11 Montanna Ioane, 10 Paolo Garbisi, 9 Stephen Varney, 8 Lorenzo Cannone, 7 Michele Lamaro ©, 6 Sebastian Negri, 5 Federico Ruzza, 4 Dino Lamb, 3 Simone Ferrari, 2 Giacomo Nicotera, 1 Danilo Fischetti. A disposizione: 16 Epalahame Faiva, 17 Ivan Nemer, 18 Marco Riccioni, 19 David Sisi, 20 Manuel Zuliani, 21 Martin Page-Relo, 22 Paolo Odogwu, 23 Pierre Bruno
  • Namibia: 15 Divan Rossouw, 14 Gerswin Mouton, 13 Johan Deysel ©, 12 Danco Burger, 11 JC Greyling, 10 Tiaan Swanepoel, 9 Damian Stevens, 8 Richard Hardwick, 7 Johan Retief, 6 Wian Conradie, 5 Tjiuee Uanivi, 4 Adriaan Ludick, 3 Johan Coetzee, 2 Torsten van Jaarsveld, 1 Desiderius Sethie. A disposizione: 16 Louis van der Westhuizen, 17 Jason Benade, 18 Casper Viviers, 19 Tiaan De Klerk, 20 Prince Gaoseb, 21 Jacques Theron, 22 Andre van der Bergh, 23 Le Roux Malan
  • Marcatori: p.t. 3’ c.p. Swanepoel (0 a 3), 7’ c.p. Allan (3 a 3), 10’ m. Cannone L. tr. Allan (10 a 3), 14’ m. Garbisi P. tr Allan (17 a 3), 20’ m. Mouton: s.t. 46’ m. Lamb tr Allan (24 a 8), 55’ m. Capuozzo tr Allan (31 a 8), 74 m. Faiva tr Allan (38 a 8), 78’ m. Zuliani tr Allan (45 a 8), 80’ m. Odogwu tr Allan (52 a 8).

Conclusioni Italia-Namibia 52-8 Mondiali di rugby

Leggi anche:

Mondiali di rugby, esordio d’oro per i Bleus: Francia-Nuova Zelanda 27-13

Italia – Slovenia: la Slovenia vince la finale 7/8 posto e ultimo ballo di Gigi Datome

 

NEWSLETTER

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!