Moda

La Prima della Scala, Giorgio Armani: «La riapertura della Scala mi riempie di gioia»

Giorgio Armani alla Prima della Scala rivela l’entusiasmo per la riapertura del Teatro e dedica parole di stima a Sergio Mattarella

Giorgio Armani ancora una volta in prima fila per la città di Milano. Per la stagione 2021, lo stilista e imprenditore milanese sosterrà economicamente il teatro in qualità di socio . Non solo un supporto creativo, ma anche finanziario. Nelle scorse edizioni della Prima della Scala milanese, gli abiti dello stilista hanno incantato il pubblico, ma quest’anno Giorgio Armani ha voluto fare di più per la sua città e per l’evento più importante per i milanesi. Per la Prima della Scala del 2021, Armani è partner della serata e creatore del decoro floreale del Teatro. Oltre 10mila rose e 3mila orchidee arancioni. I fiori che adornano gli spalti portano la firma di Armani Fiori, un progetto nato nel 2000 attraverso cui lo stilista ha voluto portare il gusto essenziale, raffinato e la ricercatezza dello stile della Maison nel mondo dei fiori e degli allestimenti. teatro la scala armani fiori

Teatro la Scala Armani fiori

La Prima della Scala supportata da Giorgio Armani

Armani che per l’occasione ha fatto installare un maxicartellone in via Broletto con una fotografia della Scala e la scritta: “Da Giorgio Armani e da tutta Milano, ben tornata!”, ha sottolineato l’importanza di questa Prima dopo lo stop dello scorso anno.  La riapertura della stagione è un messaggio di speranza e di ripresa, un forte valore simbolico al quale lo stilista ha voluto dare un contributo significativo.

«Provo un senso di sollievo, con la consapevolezza che non bisogna mai abbassare la guardia. La Lombardia, e Milano in particolare, anche nel momento più difficile, non ha mai perso il suo spirito attivo e costruttivo, che ritrovo oggi, più forte che mai».

Cartellone giorgio armani scala di milano
Cartellone Giorgio Armani Scala di Milano

E a chi gli chiede che effetto fa ritornare a vivere l’evento meneghino più atteso dell’anno, lo stilista risponde che «il tempo passa ma certe cose rimangono» e c’è sempre una certa emozione ritornare a vivere la magia di questi eventi, anche quando sembra tutto perduto.

Gli ospiti vestiti Giorgio Armani

Giorgio Armani arriva alla Prima del 7 dicembre 2021 al fianco della nipote Roberta Armani. Al Teatro della Scala di Milano va in scena il Macbeth. Tra i numerosi ospiti presenti, Marinella Soldi, Serena Gamberoni, Cristina Marino e il marito Luca Argentero, Alessandro Cattelan e Ludovica Sauer, la modella Barbara Palvin e Greta Ferro, Dylan Sprouse, Cesare Cremonini e molti altri hanno indossato abiti firmati dallo stilista. Anche tra il pubblico, Armani porta un inconfondibile stile rigoroso e raffinato.

Le parole di Armani al presidente Mattarella

Lo stilista, che ha recentemente ricevuto il titolo di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, ha dedicato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella parole di stima:

«Ci dispiace molto a tutti che se ne vada, Mattarella è una persona squisita. Lo ringrazio profondamente, è stato una guida. Il suo mandato sarà ricordato per gentilezza ed equilibrio».

Leggi anche:

Per la Prima della Scala ci pensa Armani

Armani alla Prima della Scala: abiti da “A riveder le stelle”

Armani, Dolce&Gabbana e Valentino firmano i costumi della prima della Scala 2020

Autore: Flavia Iride

flaviairide@mam-e.it

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *