Moda

RALPH LAUREN: ADDIO ALLA NEW YORK FASHION WEEK

La New York Fashion Week ha senso più di esistere? Se lo chiede Anna Wintour dopo gli addii dei grandi big della moda Made USA. Tra questi si aggiunge Ralph Lauren

Ce lo siamo chiesti anche noi nel 2018: Qual è la condizione di salute della New York Fashion Week (qui l’articolo)? Perché le grandi firme della moda a stelle e strisce hanno deciso di abbandonare la Grande Mela?

Il debutto della settimana della moda newyorkese autunno/inverno 2020-21, dal 7 al 12 febbraio, con non pochi guai.

New York Fashion Week. Ralph Lauren
Ralph Lauren

Le valigie sono pronte. E non sappiamo se il biglietto sia di solo andata. I numeri non giocano a favore di Tom Ford: sotto la sua “egemonia”, infatti, la NYFW sembra sia in netto declino tanto da spingere madame Wintour a chiedersi se vale ancora la pena organizzarne un’altra edizione.

Ça va sans dire, a Jeremy Scott e Tommy Hilfiger, oggi si aggiunge anche il nome di Ralph Lauren in fuga dal calendario.

Lo stilista americano, giustifica la sua assenza come una scelta dovuta per il cambiamento della griffe dopo l’evento del 50° anniversario dalla sua fondazione e il lancio del Ralph’s Café seguito dal Ralph’s Club.

Tom Ford non teme la delocalizzazione della New York Fashion Week

Ralph Lauren sfilerà ad aprile in una location non ancora dichiarata. La collezione sarà presentata in see-now-by-now così da consentire un’immediata risposta del mercato.

Tom Ford, presidente dei CFDA

Sebbene la redattrice di Vogue America abbia confermato scetticismo sul prosieguo della settimana della moda newyorkese, Tom Ford non si dice per nulla preoccupato.

Nel mio ruolo di presidente del Council of Fashion Designer of America – dichiara – il mio intento è quello di globalizzare e attirare l’attenzione sulla moda americana. Non c’è davvero nessun palcoscenico più importante del mondo in un dato momento dell’anno come Los Angeles durante gli Oscar“.

L’affermazione del designer texano è più una giustificazione alla scelta di spostare il suo show a Los Angeles in concomitanza con la notte degli Oscar. Questo, per focalizzare maggiormente l’attenzione sulla sua collezione.

Scopri il calendario definitivo della NYFW Fall/Winter 2020 

Tory Burch e gli altri: chi supporta ancora la NYFW

Sono rimasti in pochi ma non intendono lasciare la capitale della moda d’oltreoceano. Tory Burch, sebbene abbia un buon mercato in Europa, ha deciso di continuare a sfilare a New York. Decisione condivisa da Michael Kors, Marc Jacobs, Carolina Herrera, Oscar de la Renta, Longchamp, Helmut Lang, Proenza Schouler, Coach 1941, Jason Wu e Vera Wang.

Le sfilate autunno/inverno 2020-21, attese dal 7 al 12 febbraio 2020 vedono, così, un calendario ridotto a cinque giornate con circa 70 collezioni, 30 in meno rispetto a settembre 2019.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *