Mame arte VIAGGI E ARTE, CONNUBIO PERFETTO National Museum of Qatar
Arte

VIAGGI E ARTE, CONNUBIO PERFETTO

Dal Cairo a Manhattan, dalla Cina a Hollywood, dalla Spagna al’Egitto, ecco le prossime superinaugurazioni di straordinari musei per coniugare al meglio il binomio viaggi e arte.

Se amate viaggi e arte ma anche le novità e vi piace poter dire “io l’ho già visto” leggete con attenzione questo articolo. Potrete trovare ottime idee per essere nella giusta capitale del mondo proprio in concomitanza con l’apertura di un nuovo museo.

Mame arte VIAGGI E ARTE, CONNUBIO PERFETTO academy museum dolby family terrace.
Los Angeles – Academy Museum

Los Angeles. LAcademy Museum of Motion Pictures

Si tratta dell’atteso Museum progettato da Renzo Piano, che dovrebbe essere concluso e aperto entro l’anno a Los Angeles.  Sei piani, all’incrocio fra Wilshire Boulevard e Fairfax Avenue, dedicati al cinema e alla storia dell’Oscar. Inaugurazione in pompa magna con una mostra a lungo termine Where Dreams Are Made: A Journey Inside the Movies (titolo provvisorio) mentre la mostra temporanea di apertura del Museo dell’Accademia sarà una retrospettiva americana senza precedenti del famoso regista giapponese Hayao Miyazaki , a cura di Jessica Niebel in collaborazione con Studio Ghibli.

Mame arte VIAGGI E ARTE, CONNUBIO PERFETTO The Shed
New York – The Shed

New York. The Shed

Vale la pena citarlo anche se è già stato inaugurato da pochi giorni. Si tratta di un nuovo polo museale costruito di fianco alla celebre High Line in cui si incrociano discipline come musica, danza, teatro e arti visive, in una sorta di galleria-museo per la quale gli artisti realizzano lavori specifici. Due gallerie, un teatro da 500 posti e una sala da concerto da 1.500 metri quadrati inaugurate da una serie di concerti battezzata “Soundtrack of America”, diretti dal regista britannico Steve McQueen e dal mitologico produttore Quincy Jones. A firmare il progetto lo studio newyorkese Diller Scofidio + Renfro: c’è anche una copertura telescopica rettrattile che permette l’espansione dello superficie coperta a disposizione.

Mame arte VIAGGI E ARTE, CONNUBIO PERFETTO Grand Egyptian Museum
Il Cairo – Grand Egyptian Museum

Il Cairo. Grand Egyptian Museum

L’apertura del Grand Egyptian Museum (Gem) vicino alle Piramidi di Giza, è slittata al 2020. A giugno 2018 i funzionari avevano dichiarato che il museo avrebbe aperto – almeno in parte – nel corso del 2019 per presentare la sua principale attrazione, ovvero tutti i 5.400 oggetti della tomba di Tutankhamon. L’apertura totale sarebbe avvenuta nel 2022, ovvero in occasione del centenario della scoperta della tomba del faraone bambino da parte di Howard Carter. Il Governo egiziano ha però deciso di aprire l’intero complesso di 490mila mq nel 2020. Il museo era stato annunciato per la prima volta nel 1992 e la data di apertura era stata fissata al 2012, per essere poi spostata diverse volte. Abbinando viaggi e arte questa è un’ opera “faraonica” che non si potrà fare a meno di visitare!

Girona, Spagna. elBulli1846 Girona

ElBulli è tornato, o meglio tornerà’ a febbraio prossimo ma sotto un’altra veste. Il leggendario chef spagnolo Ferran Adrià farà rivivere il celebre concept de elBullia otto anni dalla sua chiusura. Ma non si tratterà di un ristorante: elBulli1846 fungerà piuttosto da museo dell’innovazione culinaria. Il ristorante, famoso per la sua alta cucina molecolare e l’approccio avanguardista all’arte culinaria, ha conquistato tre stelle Michelin e ha guadagnato il primo posto nei World’s 50 Best Restaurants per ben cinque volte. Ora l’evoluzione: Adrià ha da poco annunciato la riapertura de elBulliin questa sua nuova veste, più vicina a quella di laboratorio e museo, che a quella di un classico ristorante.

Mame-arte-VIAGGI-E-ARTE-CONNUBIO-PERFETTO-Museo-della-Statua-delle-Libertà-
New York – Nuovo Museo Statua Libertà

New York. Nuovo Museo della Statua della Libertà

Apertura prevista per maggio con ingresso gratuito per chi presenti un biglietto del traghetto. Dal tetto si potrà osservare lo skyline della Grande Mela e la vicina Ellis Island. Costo: 100 milioni di dollari. Obiettivo: accogliere più visitatori e fornire un’esperienza più completa. Attualmente, infatti, solo il 20% di chi si reca su Liberty Island riesce a entrare e solo il 7% riesce a salire sulla corona. Il Museo della Statua della Libertà è una collaborazione tra Il National Park Service e la Statue of Liberty–Ellis Island Foundation e sarà caratterizzato da displays interattivi, gallerie e un’esperienza in un teatro immersivo raffigurante la storia della statua e ciò che rappresenta per il paese. Il museo avrà vedute dirette dell’iconica statua, tutte ospitate all’intero dell’edificio all’avanguardia completo anche di un tetto verde!

Mame arte VIAGGI E ARTE, CONNUBIO PERFETTO Hong Kong M+
Hong Kong M+

Hong Kong. M +

Spostando lo sguardo sull’Asia, sempre a proposito di viaggi e arte, continuerà ad espandersi il padiglione M+ inaugurato nel 2016 a Hong Kong, solo il primo tassello della nuova struttura progettata dallo studio svizzero Herzog & De Meuron che nascerà nel reinventto distretto culturale di West Kowloon. Quella strana struttura con due volumi perpendicolari diventerà uno dei più grandi poli per la cultura visuale contemporanea nel mondo: 65mila metri quadrati dedicati ad arte, design, architettura e cinema del XX e XXI secolo. Sotto la direzione del curatore svedese Lars Nittve, M + è un museo pensato per essere aperto a tutte le forme di arte del 20 ° e 21 ° secolo:  arte, architettura, design, fotografia e video, con una particolare attenzione agli artisti asiatici.
M + possiede già una collezione di circa 4000 pezzi che include opere di Nam June Paik, Andreas Gursky, Henri Cartier Bresson, Zhang Xiaogang, Ai Weiwei, Kishio Suga, Tsuruko Yamazaki; Kwango Lee, Zhang Huan, Paul Chan, Zaha Hadid, Isamu Noguchi, Nendo, Frank Lloyd Wright, Sou Fujimoto e Shiro Kuramata, solo per citarne alcuni. Una parte rilevante della collezione è stata formata attraverso l’acquisizione della collezione Sigg, probabilmente la più importante al mondo per l’arte contemporanea cinese.

Mame arte VIAGGI E ARTE, CONNUBIO PERFETTO Dune Art Museum
Qinhuangdao, Dune Art Museum

Qinhuangdao, Cina. Dune Art Museum

Gli architetti descrivono ‘UCCA Dune’ come “un ritorno alle forme primordiali e senza tempo dello spazio“. Avvolto dalle pieghe del paesaggio circostante e sepolto sotto una duna nella Gold Coast cinese, il museo sotterraneo ha una composizione organica che sembra imitare caverne, tane di animali o percorsi dei sistemi di radici .

 La natura sotterranea dell’edificio di 930 metri quadrati è stata ispirata dal gioco dei bambini che scavano sulla spiaggia Tale “scavo”, spiegano gli architetti, “crea una serie di spazi interconnessi e di forma organica che, avvolti dalla sabbia, assomigliano a caverne, la casa primordiale dell’uomo, le cui pareti erano un tempo una tela per alcune delle prime opere d’arte dell’umanità”. Aperto da poco, il Dune Art Museum è  in attesa di una struttura gemella, il Sea Art Museum. A firmare il progetto – molto in stile Guggenheim – Li Hu e Huang Wenjing di Open Architecture.

Doha. National Museum of Qatar

Entrare nel nuovo Museo Nazionale del Qatar a Doha, inaugurato un mese fa, significa entrare in una gigantesca rosa del deserto di acciaio, vetro e cemento, progettata così dallo studio parigino di Jean Nouvel per simboleggiare i misteri delle concrezioni cristalline e per sviluppare nei propri interni percorsi emozionanti.  La forma della rosa del deserto ha infatti ispirato il design dell’edificio che consiste in grandi dischi ad incastro di diversi diametri e curve – alcuni “verticali” con i quali vengono formati gli elementi portanti, altri orizzontali, appoggiati su altri dischi.

Questa architettura irregolare spezza la luce accecante del Qatar in raggi sottili mentre i petali ad incastro – l’interno è come l’esterno, con finiture neutre e monocromatiche – creano dei passaggi segreti alternati ad ampie sale in una successione suggestiva di volumi e forme che trasportano il visitatore – in un percorso di oltre un chilometro e mezzo nelle 11 gallerie del museo – a scoprire ogni volta aspetti nuovi della cultura qatara. 




Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *