Amazon green
Lifestyle,  sostenibilità

Amazon sempre più green: la scalata verso il 2040

Amazon si impegna ad essere sempre più green: zero emissioni di carbonio entro il 2040

Il colosso statunitense Amazon, fondato nel 1994 da Jeff Bezos, è stato attivo dal punto di vista della sostenibilità fin dai suoi esordi, ma è soprattutto negli ultimi anni che, grazie alla sua esponenziale espansione, ha iniziato una scalata senza precedenti verso progetti sempre più green.

The Climate Pledge: Amazon progetta green

Con la co-fondazione del Climate Pledge, insieme a Global Optimism, nel 2019, Amazon si è prefissato l’ambizioso obiettivo di arrivare, entro il 2040, a quella che è stata definita “net zero carbon” ovvero un livello pari a zero emissioni di CO2. Questo traguardo anticiperebbe di dieci anni quello stabilito dagli Stati Membri delle Nazioni Unite che nel 2015 hanno aderito all’accordo di Parigi. Dalla sua fondazione, questo Impegno per il Clima, è diventato un appello affinché aziende e organizzazioni mondiali raggiungano lo stesso obiettivo e, ad oggi, ha portato ad un numero di firmatari superiore a 100.

Amazon green
The Climate Pledge- Paris 10 years Early- Amazon e Global Optimism

Ecco le tre aree di azione previste dal Climate Pledge:

  1. Report Periodico Le aziende firmatarie si impegnano a misurare e riportare periodicamente le emissioni di gas serra.
  2. Eliminazione di CO2 Applicare strategie di decarbonizzazione in linea con l’Accordo di Parigi attraverso cambiamenti e innovazioni aziendali, inclusi miglioramenti sull’efficienza, energie rinnovabili, riduzione di materiali e altre strategie di eliminazione del carbonio.
  3. Compensazioni Attendibili I firmatari applicheranno strategie di decarbonizzazione in linea con l’Accordo di Parigi attraverso reali cambiamenti e innovazioni aziendali, inclusi miglioramenti sull’efficienza, energie rinnovabili e altre strategie di eliminazione del carbonio.

La maggior parte delle emissioni, spiega Amazon, sono prodotte dalle consegne effettuate ogni giorno in tutto il mondo. A questo proposito infatti, la multinazionale è stata tra le prime ad introdurre i veicoli elettrici e a promuovere il biocarburante per i trasporti aerei. Di questo passo, così come si sta facendo per gli imballaggi riutilizzabili, si arriverà ad una sostituzione totale dei furgoni Amazon attualmente in circolo, proseguendo in direzione di un’energia 100% rinnovabile.

Come traguardo di medio termine per il decennio in corso, invece, Amazon sta promuovendo la Shipment Zero. Questo riguarda l’abbattimento del 50% delle emissioni di CO2 prodotte dalle spedizioni entro il 2030.

Amazon green
Furgone elettrico Amazon

Amazon annuncia progetti green e sociali per portare le persone e il pianeta verso un futuro più sostenibile

Tra i molti progetti che Amazon ha pianificato per gli anni a venire, figurano anche:

-progettazione di edifici sostenibili

-finanziamenti per abitazioni a prezzi accessibili

-sviluppo e rafforzamento socioeconomico

Amazon si è dimostrato negli anni un esempio su molti fronti, ma per quanto riguarda la pianificazione a breve e lungo termine in ambito di sostenibilità, merita di essere considerato un grande punto di riferimento per molte aziende che vogliono intraprendere la stessa strada.

Leggi anche:

Plastica e Acqua: 3 modi per ridurre l’impatto ambientale

Il Covid ha determinato un aumento delle adozioni di animali

Esselunga implementa la sua strategia puntando tutto sulla sostenibilità

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione:  info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.