Moda

CORONAVIRUS, NEGOZI DI ABBIGLIAMENTO E LE REGOLE DA RISPETTARE

La riapertura dei negozi, attesa dal 4 maggio prossimo, tra sanificazione e regole da rispettare

Negozi d’abbigliamento e Coronavirus: ecco come cambiano le abitudini di milioni di italiani dopo la pandemia da Covid-19.

Il 4 maggio prossimo riapriranno moltissime attività commerciali, tra queste, i negozi d’abbigliamento.

Si alzano, dunque, le saracinesche ma la ripresa si prospetta più lunga di quanto si pensasse.

Potrebbe interessarti anche: Moda e Coronavirus, tutto rimandato a settembre

Le piccole botteghe in ginocchio. Due mesi di stop di attività significa un tracollo economico non indifferente se si pensa che le spese dei commercianti non si sono congelate.

La fase 2, sempre più vicina, obbliga però alle rispetto di alcune regole per limitare il pericolo di contagio.

Negozi di abbigliamento e Coronavirus. Le regole anti contagio

La riapertura di svariate attività commerciali sarà permessa rispettando, però, alcune regole importantissime. Igiene e spazi saranno all’attenzione del nuovo decreto.

Gli abiti indossati e non acquistati dovranno essere subito sanificati. A porre alcune perplessità è Renato Borghi, presidente di Federmoda che ha messo in luce l’impossibilità di sanificare la merce se non con il vapore.

L’esercente ha l’obbligo di posizionare un dispenser di gel disinfettante all’ingresso del suo esercizio nonché di far rispettare le distanze esterne tra clienti. Questi ultimi, che dovranno indossare mascherina e guanti, dovranno avere a loro disposizione almeno 5 mq.

Potrebbe interessarti anche: London Fashion Week, si riparte dal digitale.

Tra le misure allo studio, inoltre, le aperture 7 giorni su 7 ma con orario ridotto allo scopo di ridurre l’affluenza evitando, di fatto, gli assembramenti.

La complessa fase 2, va sottolineato, non sarà di grande aiuto ai titolari di negozi di moda.

Le collezioni primavera/estate 2020, infatti, potrebbero essere vendute ma solo in parte visto l’attuale annullamento di alcuni sacramenti e il rimando di cerimonie nuziali. La riapertura, probabilmente, ripartirà in sordina.

 

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *