Culti di morte in Kenya. Ritrovati cadaveri di centinaia di cristiani
Attualità,  News

Culti di morte in Kenya. Ritrovati cadaveri di centinaia di cristiani

Culti di morte in Kenya. Ritrovati cadaveri di decine di cristiani

Da lunedì scorso il Kenya è in subbuglio. Dopo aver ricevuto una massiccia segnalazione di missing individuals, persone cioè scomparse, l’apparato investigativo della repubblica centroafricana si è messo all’opera: 112 persone disperse si sono tramutate in 103 cadaveri già riesumati, morti queste connesse all’attività del pastore Paul Mackenzie Nthenge, secondo l’accusa del pubblico ministero.

L’uomo, già arrestato il mese scorso in quanto accusato di aver convinto i genitori di due bambini a lasciarli morire di inedia e poi soffocarli, liberato su cauzione, gestiva la Good News International Church, una chiesa di culto cristiano nella zona boschiva di Shakahola che, a quanto pare, induceva i propri accoliti a morire, letteralmente, di fame.

Nella promessa dell’incontro con il Cristo decine di cristiani kenioti sono andati incontro alla morte per rispettare l’obbligo del digiuno ed oggi, dopo le tristi scoperte di lunedì u.s., un altro sedicente pastore è stato portato via in manette. In questo caso si tratterebbe di una misura precauzionale, motivata in parte dal contesto analogo che circondava la figura di Ezekiel Odero a capo della New Life Prayer Centre and Church, attualmente accusato di “omicidio di massa”.

Al momento non esistono elementi che possano dimostrare un’unità d’intenti tra i due religiosi né prove che colleghino materialmente i due casi, ma ben 22 persone sono state arrestate nel complesso per aver coadiuvato i cosiddetti evangelizzatori a convincere i credenti a lasciarsi morire di fame per entrare in paradiso.

Mackenzie comincerà il processo il 2 Maggio p.v.

Leggi anche:

Enciclopedia della moda 2023: da oggi disponibile la nuova edizione

Libeskind firma il Ngaren: Museum of Humankind in Kenya

Cat Stevens: Islam vuol dire pace

Editor: Giulio Montagner

kenya kenya 

NEWSLETTER

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!