djokovic visto
sport

Djokovic, visto cancellato: il serbo deve lasciare l’Australia e non giocherà gli Australian Open

Novak Djokovic, visto cancellato: il tennista serbo dovrà lasciare l’Australia, niente partecipazione agli Australian Open 2022

News Australian Open, l’avventura di Novak Djokovic in Australia è durata meno del previsto: dopo essere stato bloccato per circa 8 ore all’aeroporto di Melbourne, il n°1 al mondo è stato informato che il suo visto è stato cancellato e dovrà quindi lasciare l’Australia già nella giornata di giovedì 6 gennaio.

potrebbe interessarti: Djokovic parteciperà all’Australian Open 2022: scoppia la polemica

potrebbe interessarti: Montepremi ATP Cup 2022

clicca qui: Tabellone ATP Cup 2022: risultati e classifica girone per girone

News dall’Australia su Novak Djokovic: visto cancellato, il serbo non giocherà gli Australian Open

Ore 22:30 – News ufficiale: Il n°1 al mondo Novak Djokovic deve lasciare l’Australia, in quanto il suo visto è stato rifiutato. Nello specifico a non convincere è stata la documentazione presentata sull’infezione da Covid contratta negli ultimi sei mesi. Su questa infatti Djokovic avrebbe basato la sua richiesta per l’esenzione, approvata inizialmente anche dagli organizzatori dell’Australian Open.

Ore 20:46 – A Melbourne sono da poco passate le 6 del mattino ed il canale australiano 7news.com ha rilasciato una dichiarazione del padre di Djokovic: “Non ho idea di cosa stia succedendo. Stanno tenendo mio figlio prigioniero da cinque ore. Se non lo rilasciano entro mezz’ora, ci raduneremo per strada, questa è una lotta per tutti”.

Ore 20:10 – Alle ore 5.30 del mattino in Australia, Novak Djokovic si trova ancora all’aeroporto. Dopo l’interrogatorio, la polizia di frontiera sta valutando i documenti per la sua richiesta di esenzione medica.

Ore 17:40 – Come riportato dall’emittente televisiva di Belgrado B92 e confermato dal padre, Novak Djokovic attualmente si trova in isolamento in una stanza dell’aeroporto di Tullamarine e non può vedere nessuno del suo team. In Australia sono passate le 3 del mattino e si sta ancora attendendo la decisione finale.

Djokovic bloccato in aereo per un problema al visto: ora che succede?

Djokovic si trova a Melbourne, ma è stato bloccato in aereo al suo arrivo. Il n°1 al mondo era stato autorizzato nelle scorse ore a giocare l’Australian Open, grazie ad un’esenzione medica riconosciutagli dagli organizzatori del torneo. Secondo quanto riportato da alcuni media australiani, però, il governo dello Stato di Victoria avrebbe rifiutato la sua richiesta di visto: Djokovic avrebbe fatto richiesta per un visto che non permette esenzioni mediche come quella da lui ottenuta per la mancata vaccinazione contro il Covid. I funzionari addetti ai controlli sulla frontiera hanno contattato il governo dopo aver rilevato l’errore nella richiesta compilata dallo staff del serbo, ma il Governo dello Stato aveva già sottolineato prima dell’atterraggio che non sarebbe stato disponibile ad agevolare le pratiche con interventi ad hoc.

“Il governo federale ha chiesto se sosterremo la richiesta di visto di Novak Djokovic per entrare in Australia. Non forniremo a Novak Djokovic supporto per la richiesta di visto individuale per partecipare all’Australian Open 2022. Siamo sempre stati chiari su due punti: l’approvazione dei visti è di competenza del governo federale e le esenzioni mediche sono di competenza dei medici”.

Al momento Djokovic si trova all’interno del suo aereo e non potrà quindi scendere a terra finché non verrà risolto il problema sul suo visto.

 

LEGGI ANCHE:

Djokovic va in Australia, il Governo: “No a trattamenti speciali”;

Djokovic in campo all’Australian Open 2022: scoppia la polemica

Australian Open solo per i vaccinati: Djokovic a rischio esclusione

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

Editor: Marta Colletto

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.