milano contagi covid
NEWS

Ecco perché a Milano ci sono così tanti contagi Covid: solo in Lombardia oltre 10mila casi al giorno

Milano è l’epicentro dei contagi Covid: ecco perché

Milano è al momento piena di contagi Covid. È considerata come la porta italiana per l’ingresso della variante Omicron. Anche a distanza di quasi due anni dall’inizio della pandemia, quando gli epicentri erano Lodi, Bergamo e Brescia, la Lombardia torna ad essere la regione con la più alta incidenza di casi (2mila ogni 100mila abitanti).

Da oggi, lunedì 3 gennaio, la Regione passa in zona gialla, ma bisogna prestare attenzione a ciò che nelle prossime settimane potrebbe accadere a livello di ospedalizzazioni. Se l’aumento dei ricoveri proseguisse allo stesso ritmo, si rischierebbero i livelli da zona arancione e, soprattutto, un nuovo carico per il sistema sanitario.

Ma la domanda è una sola. Perché la Lombardia e Milano in particolare sono ancora i luoghi più colpiti dalla pandemia?

milano contagi covid

Perché Milano e la Lombardia sono epicentro dei contagi Covid?

La risposta è stata data da Cesare Cislaghi, ex docente di Economia sanitaria alla Statale di Milano ed ex presidente dell’Associazione italiana di epidemiologia. «Rispetto al resto d’Italia – ha detto – la Lombardia ha più scambi con l’Europa e il resto del mondo. C’è anche da dire che, girando a Milano durante le festività, sembrava quasi che il virus non esistesse».

Carlo La Vecchia, epidemiologo e docente di Statistica medica alla Statale, ha fatto un paragone tra Milano e Londra. «Sono centri con un altissimo livello di connessione internazionale e di interscambio nelle aree metropolitane. È logico che qui l’epidemia arrivi prima, non c’è altra spiegazione. Ciò che bisogna ora valutare è la proporzione di malattia grave che Omicron porterà», ha spiegato.

Il bollettino giornaliero di ieri, domenica 2 gennaio, riportava ancora una volta il numero più alto di nuovi positivi in Lombardia. 10.425 i contagi, a fronte di oltre 44mila tamponi tra antigenici e molecolari. Solo a Milano si sono contati 3.945 casi. Il tasso di positività è quindi al 23,6%. Attualmente, i cittadini lombardi in isolamento domiciliare sono quasi 290mila.

Per quanto riguarda i reparti ospedalieri, invece, i ricoveri in area medica sono oggi circa 2mila, mentre sono 216 in terapia intensiva. I decessi sono 45: 6 di questi erano pazienti dei reparti di rianimazione.

Milano fa fronte ai contagi Covid con le vaccinazioni

Attilio Fontana, governatore della Regione Lombardia, si è detto fiducioso verso l’utilizzo della vaccinazione. «Se tutti i lombardi – ha aggiunto – continueranno ad aderire alla campagna vaccinale come sta avvenendo in questi giorni, con oltre 110/120mila somministrazioni quotidiane, riusciremo a contenere la situazione e soprattutto a garantire la tenuta delle strutture ospedaliere».

In Italia in due settimane si sono contati 4mila ricoveri in più, e oltre 800 riguardano la Lombardia. Il professor La Vecchia ha aggiunto che «l’interpretazione più probabile e che ci dà speranza è che la vaccinazione abbia un impatto rilevante nella protezione della malattia più severa anche con Omicron».

 

Leggi anche:

Milano classificata tra le 10 città d’arte da vedere nel mondo

Milano: Capodanno blindato con controlli nelle strade e nei locali, zone rosse dal Duomo ai Navigli

 

Editor: Susanna Bosio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.