Dizionario Arte

Fornara, Carlo

Fornara, Carlo. Pittore italiano. Compì i suoi studi presso una scuola d’arte locale tra il 1883 e il 1891 sotto la stimolante guida di Enrico Cavalli, artista aggiornato sulla pittura francese. Esordì nel 1891 alla I Triennale di Brera con La bottega del calderaio (1891, collezione privata) e Ricordanze (1891, collezione privata). La visione delle opere di Segantini, presente all’esposizione insieme agli altri artisti divisionisti, segnò fortemente il giovane e diede una svolta alla sua ricerca.

Dopo un periodo di permanenza in Francia, dove perfezionò la sua tecnica, Carlo Fornara dipinse la grande tela En plein air (1897, collezione privata), che inaugurò la sua stagione pittorica matura e la sua adesione al divisionismo. Il dipinto, rifiutato alla Triennale del 1897 per la vivacità cromatica giudicata eccessiva, suscitò il plauso dei divisionisti, a cui Fornara da quel momento si avvicinò.  Segantini lo scelse come aiuto per la realizzazione del progetto Panorama dell’Engadina che avrebbe dovuto essere presentato a Parigi nel 1900 e il mercante d’arte Alberto Grubicy lo accolse nella sua scuderia di artisti e ben presto gli fece raggiungere una fama internazionale.

Tra le sue opere maggiori si ricorda il trittico La parabola della natura, composto da Vita nova, Presagio e Tristezza invernale (1899-1901, collezione privata), incentrato sul tema della ciclica rinascita della natura.

Nascita: Prestinone di Val Vigezzo 1871; Morte: Prestinone di Val Vigezzo 1928

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!