i migliori momenti di sport 2020
sport

I migliori momenti di sport 2020: The Mamba Legacy

I migliori momenti di sport 2020: The Mamba Legacy, nel ricordo di Kobe Bryant

I migliori momenti di sport 2020, nel ricordo di Kobe Bryant. Era il 26 Gennaio 2020, agli inizi di questo anno che tutti ricorderemo, e la morte dell’ex cestista statunitense (vittima di un incidente in elicottero nei pressi di Los Angeles) scosse il mondo intero. Intorno alle 9 del mattino l’ex stella NBA con altre 8 persone, tra cui la figlia Gianna di 13 anni, si stava recando a Thousands Oak, dove si sarebbe giocato il torneo di basket organizzato dall’accademia dello stesso Bryant, Mamba Sport Academy. Cosa ci rimane di quel tragico incidente? Quanto durerà la Mamba Legacy?

 

One of the greatest

Kobe Bryant aveva 41 anni. Era nato a Philadelphia ma passò parte della sua infanzia in Italia (Rieti, Pistoia e Reggio Emilia) al seguito del padre, anch’egli giocatore di basket. Notato dai Charlotte Hornets che però lo girarono subito ai Los Angeles Lakers, entrerà nella leggenda di questo sport e della squadra giallo/viola: qui vi resterà per venti anni diventando uno dei più giocatori più vincenti e iconici della storia della pallacanestro, collezionando a fine carriera (2016):

  • 5 titoli Nba,
  • 2 titoli di miglior giocatore delle Finals,
  • 1 titolo di miglior giocatore della stagione,
  • 18 convocazioni all’All Star Game condite da 4 titoli di Mvp
  • 2 ori olimpici.
  • Con 33.643 punti era al terzo posto nella classifica marcatori Nba all-time fino al giorno prima della sua morte, poi il sorpasso da parte di LeBron James.

Successi, titoli e passione: tre elementi fondamentali nella vita di un campione come Kobe Bryant. Toccante sarà il suo ricordo, durante il suo funerale pubblico tenutosi allo Staples Center con più di 20mila persone che vi assisteranno per l’ultimo saluto a Kobe Bryant e sua figlia Gianna. Il palco – 24 metri per 24, per la maglia di Kobe – fu circondato da 35.000 rose rosse. A far commuovere saranno soprattutto le parole di Michael Jordan:

 

I migliori momenti di sport 2020: The Mamba Legacy, lezioni di vita e di sport

The Mamba Mentality, libro sulla vita del campione, uscì in Italia per Rizzoli il 13 novembre 2018. Le fotografie sono di Andrew Bernstein, fotografo ufficiale dei Los Angeles Lakers che ha seguito Kobe fin dai suoi primi passi allo Staples Center. Passione e sogni, come dirà il campione:

«Per me è tutto cominciato con un sogno. La sola via per realizzarlo era adottare una mentalità vincente e focalizzarmi a fondo sugli aspetti mentali del gioco che amo».

L’ossessione, la dedizione di anima e corpo allo sport a cui Bryant ha scritto una lettera d’addio: tale lettera è diventata un cortometraggio che vinse l’Oscar. Anche questo era Black Mamba, uno dei più letali e rapidi serpenti in natura, il suo soprannome. Tutto ciò frutto di lavoro, concentrazione e studio senza mai perdere di vista il sogno iniziale:

“Il punto non è essere Kobe Bryant, ma diventare il Kobe Bryant di se stessi. La mentalità non riguarda un risultato da prefiggersi, quanto piuttosto il processo che conduce a quel risultato. Riguarda il percorso e l’approccio. È uno stile di vita. Penso che sia importante adottare questo metodo in ogni impresa. Non ,i sono mai tirato indietro in un contatto e mi sono sempre divertito”.

Ecco spiegata la differenza tra un giocatore normale ed un campione come lui. Ecco perché la Mamba Legacy continuerà nel ricordo di uno dei migliori di sempre.

 

LEGGI ANCHE:

 Semmering Coppa del Mondo: i risultati del 28 e 29 Dicembre

Incontro Papa-NBA: un evento storico

Juventus Napoli si gioca: di poche ore fa la notizia definitiva 

Le condizioni di Alex Zanardi: sta meglio e continua a lottare

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.