Noemi: “Sono dimagrita perché lo volevo. Non mi sentivo più io”
Lifestyle,  Spettacolo

Noemi: “Sono dimagrita perché lo volevo. Non mi sentivo più io”

Noemi, in vista di Sanremo, parla della sua metamorfosi, a cui dedica anche il titolo del suo nuovo album

Noemi dimagrita. La cantante, che vedremo in gara al Festival di Sanremo 2021 da martedì 2 marzo, ha sorpreso tutti quando lo scorso mese ha pubblicato sui social una foto con un vestito nero che mostra le sue “nuove” forme. Bellissima prima e dopo, Noemi afferma: “Non si dimagrisce perché la società ci vuole magri, ma perché tu lo vuoi. Io sono dimagrita perché in quell’altro corpo non mi sentivo più io”.

scopri anche: Perchè Ermal Meta vincerà Sanremo 2021? Un milione di motivi da darti

La prima foto sui social dopo la "metamorfosi" di Noemi
La prima foto sui social dopo la “metamorfosi” di Noemi

Noemi è dimagrita? Sì. Ma per ritrovare sé stessa

Noemi si è raccontata a cuore aperto su Vanity Fair. Nel corso dell’intervista ha parlato del diritto, sacro, di trasformarsi in quel che si vuole e della libertà di inseguire l’ideale di bellezza in cui si crede, qualunque sia. La sua metamorfosi è iniziata la scorsa primavera, durante il primo lockdown.

«Ero ferma. Paralizzata. Sentivo il bisogno di dinamismo e rivoluzione, ma non sapevo come agire. Così, ho iniziato a fare i conti con me».

La cantante era arrivata a non riconoscersi più, quello che era diventata fuori non la rappresentava. E, a un certo punto, ha capito di dover tagliare i ponti con il passato per trovare una nuova sé, anche se non è stato facile.

«Ho iniziato a prendermi cura di me. E mi sono sentita a casa, in un mondo nuovo, dentro la mia pelle. Ma questa donna qui a cui sono arrivata, l’ho trovata nella mia testa, prima che nei miei passi».

Un cambiamento del genere deve partire solo che da noi stessi, dalla nostra testa. La storia di Noemi è quasi un inno a smettere di pensare a quello che la società vorrebbe che fossimo, ai giudizi degli altri, e ascoltare solo noi stessi. Che male c’è nel chiedersi “Chi sono?” e avvicinarsi a quello che si crede di volere?

«Non accettare mai che qualcuno ti dica quando, se e come cambiare. Vai bene solo se vai bene a te».

Noemi
Noemi

E la musica?

«Anche la musica, perfino la musica che sempre mi aveva dato conforto, non sapevo più dove andarla a cercare».

Noemi, cantautrice divenuta nota in seguito alla partecipazione a X Factor nel 2009, è oggi invece pronta per salire sul palco dell’Ariston con il singolo “Glicine”. Questa sarà per lei la sesta volta a Sanremo. Ti ricordiamo che puoi vedere le puntate in diretta sul sito di Rai 1. La canzone che porterà al Festival quest’anno parte innanzitutto da lei e dalle sue emozioni, e parla di una sorta di viaggio alla riscoperta di sé stessa. Il singolo anticipa l’uscita dell’album “Metamorfosi”, il titolo che più la poteva rappresentare in questo momento, che verrà rilasciato il 5 marzo 2021, a distanza di tre anni dal precedente.

«La mia musica è cambiata, cresciuta, uscita dal guscio. Ho iniziato a studiare canto. E non più al servizio dei testi, ma dentro di loro, lascio che raccontino di me. Oggi mi sento un’artista, rigenerata. Ci ho messo del tempo. Tempo speso per comprendere quale fosse la mia nuova direzione, quali fossero i miei nuovi colori».

Copertina dell'album "Metamorfosi"
Copertina dell’album “Metamorfosi”

Come è dimagrita Noemi? Ecco le parole della cantante e della nutrizionista

«Mi sono affidata. Messa in discussione. E sono ripartita da zero. Ho rivalutato il rapporto con il cibo e con le mie forme assieme alla mia nutrizionista, la dottoressa Monica Germani, che mi ha seguita a 360° e non mi ha messo addosso il trip della dieta. È così che ho capito l’importanza del movimento e ho iniziato ad allenarmi con un personal trainer, Carlo, che mi ha fatto amare il metodo Tabata, un sistema misto ad alta intensità e riposo. Il regalo più grande che puoi farti è lasciarti aiutare».

Rimanere in forma durante il lockdown sembrava impossibile, ma è proprio quel momento che Noemi ha sfruttato ed è dimagrita, trovando un nuovo rapporto con sé stessa e con il cibo. La cantante ci ha insegnato che perdere peso non significa solo seguire una dieta dimagrante, ma è molto di più: è una metamorfosi che inizia dalla testa e poi coinvolge il corpo, prima da dentro e poi anche esteticamente.

«Se non c’è un cambiamento interiore, la dieta non fa effetto. Noemi è stata subito una paziente ideale perché si è lasciata guidare senza focalizzarsi solo sull’aspetto estetico. Ha curato il corpo rispettando madre natura, si è presa il giusto tempo, prima ha rivalutato le sue forme e poi ha rivisto anche il suo approccio al cibo».

Queste le parole della nutrizionista che ha seguito Noemi nella sua metamorfosi. Il suo metodo META – Medical Education Transform Action – ha come obiettivo primario una trasformazione psico-fisica attraverso azioni terapeutiche che agiscono su mente e corpo e che combinano nutrizione, attività fisica, supporto psicologico e rieducazione comportamentale ed estetica. Il segreto è acquisire delle abitudini che ti rendono libera: liberarsi dal peso psicologico della dieta è fondamentale per mantenere il risultato a lungo.

LEGGI ANCHE:

DIETA DA LOCKDOWN-2: ADDIO INCUBO CHILI IN PIÙ

ALLENAMENTO IN LOCKDOWN 2; 1° WORKOUT (settimana 1)

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.