Moda

Paris Fashion Week, prima giornata sottotono

La Paris Fashion Week stenta a decollare. Complice, la pandemia (in pratica, predicano bene ma razzolano male)

Non esistono santi in paradiso nemmeno là, dove tutto è iniziato. Parigi soffre come New York, Londra e Milano. La Paris Fashion Week conferma le paure (sanitarie ed economiche) causate dal Coronavirus. Emilia, prima di sproloquiare sugli italiani avresti fatto bene ad informarti su quello che sarebbe successo a casa tua.

Tutti ben sappiamo che il successo di una collezione si deve ai buyer, ovvero l’acquirente (per dirlo con il nostro idioma) che siede in prima fila alle sfilate e decide cosa sarà davvero di tendenza nella prossima stagione. In barba a chi crede, ancora, che siano gli influencer, i veri influencer.

Se questi mancano o si riducono, le possibilità di successo diminuiscono. Non vale la pena, dunque, investire soldoni per la prossima stagione primavera/estate 2021. No se all’orizzonte si profila un’altra annata come questa che sta per chiudersi.

Per questo motivo, alcuni marchi di caratura internazionale come Saint Laurent e Celine hanno deciso di saltare la stagione. L’incertezza è tanta e non è il momento di investire risorse e denaro (scelta condivisa anche da Alessandro Michele per Gucci).

La Parigi Fashion Week punta sui giovani talenti per infoltire la rosa delle sfilate

Tante sono le presentazioni digital (solo 20 sono show reali) e queste includono anche talenti emergenti (o volti poco comuni). Una strategia per infoltire le sfilate e allungare il brodo sino a nove giorni di kermesse. Tanti, a dire il vero. Pochi i fotografi dentro le location e fuori le location. Annullate

Persino Chiara Ferragni, presenza costante durante le sfilate Dior, questa stagione preferisce rimanersene al sicuro in Italia con il figlio Leone (sponsorizzando, però, la sua nuova tracolla Eyelike Big) e supportando con un post sulle storie di Instagram, l’amica Chiuri.

Non siamo ancora alle battute finali di questa conclusiva settimana della moda ma si respira una noia pazzesca. Pensavamo ci fosse più invettiva tra i grandeur della moda e invece …

Mal comune, mezzo gaudio.

 

Leggi anche

Chiara Ferragni denunciata dal Codacons per blasfemia

Marine Serre apre la Paris Fashion Week 

La primavera/estate 2021 Dior parla italiano 

Calendario Paris Fashion Week primavera/estate 2021

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *