peter pichler sanremo
Musica,  Spettacolo

Peter Pichler con gli Extraliscio ft. Davide Toffolo a Sanremo 2021

Peter Pichler: ecco chi è il musicista tedesco che duetterà con gli Extraliscio ft. Davide Toffolo a Sanremo 2021

Peter Pichler Sanremo 2021

Tra i 26 Big in gara del settantunesimo Festival di Sanremo, spiccano nuovi nomi sconosciuti al grande pubblico. Tra questi vi sono anche gli Extraliscio, che parteciperanno con Davide Toffolo, frontman dei Tre Allegri Ragazzi Morti.

Per la serata dedicata alle cover, la terza delle cinque complessive, gli Extraliscio ft. Davide Toffolo hanno scelto di duettare con Peter Pichler, nome cha ha destato subito curiosità. Insieme canteranno sul palco dell’Ariston Rosamunda, canzone polka di cui nel 1972 Gabriella Ferri incise una versione italiana all’interno del suo album L’amore è facile, non è difficile.

Ma cerchiamo di conoscere meglio Peter Pichler.

Peter Pichler a Sanremo 2021: ecco chi è

Sebbene Pichler non sia un nome così diffuso nel mainstream, è sicuramente noto ai più appassionati di musica elettronica. Infatti, egli è uno dei pochissimi musicisti in grado di suonare il Trautonium, un particolare strumento considerato come una sorta di anticipatore dei sintetizzatori più moderni. Si tratta di uno strumento elettronico monofonico inventato nel 1929 da Friedrich Trautwein a Berlino. Il Trautonium ricevette una discreta attenzione dalla Telefunken, che lo commercializzò tra il 1932 e il 1935 realizzandone 200 esemplari.

peter pichler sanremoNel 1962, Alfred Hitchcock commissionò a Oskar Sala, anche lui costruttore dello strumento, alcuni bradi per la colona sonora del suo film Gli Uccelli, che il regista utilizzò nelle scene in cui lo stormo attaccava. Per molti anni Sala fu il solo musicista in grado di suonare il Trautonium, ma poi arrivò Peter Pichler.

Pichler è un musicista tedesco che si è formato all’interno della scena punk della Germania. Già da ragazzino, all’età di 14 anni, faceva parte della band Condom, ma a causa di un testo offensivo verso le autorità, vennero arrestati. Il suo bagaglio musicale, però, non si ferma a quello punk. Infatti, Pichler ha avuto la possibilità di seguire degli studi classici in conservatorio.

Il suono del Trautonium l’ha lasciato affascinato fin dal momento in cui lo scoprì per la prima volta. Appassionato degli studi di Oskar Sala, per i suoi 100 anni (nel 2010) compose un’opera musicale solamente pensata per questo strumento. L’opera, chiamata “Wiedersehen in Trautonien”, venne eseguita al German Museum di Monaco di Baviera, dove oggi sono conservati i particolari strumenti da lui realizzati per la registrazione dei brani.

Nel 2o19, il Trautonium ha superato i confini europei arrivando per la prima volta in Oceania. Chissà che Peter Pichler non lo porti con sé sul palco di Sanremo 2021!

Leggi anche:

Sanremo 2021: ospiti, cantanti in gara e conduttori dalla prima all’ultima serata

Amadeus, chi è il presentatore di Sanremo 2021

Chi è Fiorello, il comico che condurrà Sanremo con Amadeus

 

Editor: Susanna Bosio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *