totti roma
sport

Totti e la verità sulla Roma: prima cacciato, ora vicino ai Friedkin?

Totti e la verità sulla Roma: prima cacciato, ora vicino ai Friedkin?

Teatro dell’intervento dell’ex numero dieci giallorosso è stato il canale Twitch “BoboTV” che aveva in passato ospitato già un altro giallorosso, De Rossi: il canale aperto dall’ex centravanti di Inter, Juventus e altre insieme ad Antonio Cassano, Nicola Ventola e Lele Adani. Molti sono stati anche gli argomenti trattati: dal suo passato in campo, all’analisi della stagione in corso fino ai suoi obiettivi futuri. Per poi arrivare a trattare del delicato rapporto tra Totti e la Roma la quale società, a detta del “Pupone” è composta da soli americani, lontani dalla vera aria della società.. aggiungendo che l’apporto di un romano/romanista sarebbe indispensabile.

totti roma

Totti e le verità sulla gestione della Roma: il capitano risponde ad alcune domande nella Live Twitch di Vieri a “BoboTV”

Nella Live di ieri, come detto, sono stati molti i temi affrontati da “Bobo e i suoi amici” su uno dei canali social (insieme a Clubhouse) che si stanno diffondendo sempre di più: Twitch. L’ospite questa volta è stato Francesco Totti, icona della Roma e amico dei commentatori che si è lasciato andare a molte risposte, tra cui alcune riguardanti la gestione della società e la presenza, secondo lui, di “troppi stranieri”: occorre uno che conosce la piazza e la società.. insomma, uno come Francesco! Ma vediamo nel dettaglio la botta e risposta.

Se ti chiamasse il nuovo presidente della Roma dandoti un ruolo decisionale?

“Non è mai successo. Se dovesse succedere ne parlerei. In questo momento ho intrapreso questo percorso e voglio portarlo a termine, altrimenti non sarei in pace con me stesso. Ho messo su una squadra di grandi persone, mi sentirei uno schifo a lasciarli in mezzo alla strada. Poi se tra qualche anno mi dovessi stancare o se qualcuno mi dovesse continuare a mettere i bastoni tra le ruote potrei anche pensare di fare altro”. 

Cosa ti sarebbe piaciuto fare alla Roma?

“Mi sarebbe piaciuto fare il direttore tecnico. Non avere il potere su tutto, ma un potere decisionale sui giocatori. Meglio di qualche dirigente avrei potuto fare, ma non venivo mai coinvolto nelle scelte.

Sulla Roma attuale. 

“La proprietà è straniera, così come l’allenatore e il direttore sportivo: inserire una persona competente, che conosce la Roma ed è di Roma dentro il club sarebbe la cosa migliore per fare da tramite tra società e squadra. È una casualità che tutti i grandi ex giocatori non entrano nei club? Se io avessi una squadra di calcio chiamerei ex e li smisterei nei vari incarichi”.  

totti roma

 

LEGGI ANCHE: 

“Speravo de morì prima”: la nuova serie tv su Totti in onda dal 19 Marzo su Sky

La nuova serie tv prodotta da Sky su Francesco Totti: “Speravo de morì prima”

Stasera in onda il film su Totti, ottavo Re di Roma

 

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.