variante omicron europa
NEWS

Variante Omicron in Europa: massima allerta, si attendono decisioni comuni tra governi

La variante Omicron spaventa l’Europa: ore decisive per capire le prossime mosse dei governi

La variante Omicron è arrivata in Europa. La nuova forma di Covid-19 emersa in Africa meridionale si sta diffondendo nei principali Paesi europei ed era inevitabile che questo accadesse. Anzi, è probabile che circolasse già da alcuni giorni. Infatti, secondo l’Oms l’applicazione dei blocchi aerei imposto su alcuni Paesi africani è inefficace perché ormai tardiva.

Il primo caso in Europa era emerso in Belgio in una giovane donna. Da lì nell’immediato sono scattati gli accertamenti dei primi casi anche nel Regno Unito, in Germania, nei Paesi Bassi, nella Repubblica Ceca, in Danimarca e in Italia. Al momento sembra esserci un caso sospetto in Austria. I governi europei si sono mobilitati per affrontare la diffusione di questa variante e bloccarla.

Variante Omicron: in Europa si attendono decisioni dai governi

Sono ore decisive. In Europa ci si aspetta una strategia condivisa tra capi di stato per evitare il più possibile la nuova variante Omicron. I singoli governi stanno cominciando a ricorrere ai ripari.

La Commissione Europea a Bruxelles ha attivato il freno d’emergenza, bloccando i voli dall’Africa meridionale e accelerando con le terze dosi dei vaccini anti-Covid. «Necessario potenziare i test e il tracciamento delle persone provenienti dalle regioni interessate per individuare la variante», così ha detto ieri Ursula von der Leyen. Secondo alcune indiscrezioni, sarà probabilmente convocata per martedì una riunione straordinaria dell’esecutivo dell’Unione Europea.

variante omicron europa

Nelle prossime ore sarà fondamentale approfondire il sequenziamento della variante Omicron. Nel frattempo, il Sudafrica protesta contro il blocco dei voli. Si accusano i governi occidentali, che invece di aiutare un Paese in difficoltà, lo “puniscono” con questa stretta.

La differenza nel numero di vaccinazioni tra Occidente e Africa è impressionante. In Europa e Stati Uniti si calcola il 60% della popolazione vaccinata, contro il bassissimo 7% dell’Africa.

Variante Omicron arrivata in Europa, ma per ora sintomi lievi

Da poche ore è arrivata una forma di rassicurazione da parte di Angelique Coetzee, Presidente della South African Medical Association. L’esperta ha infatti spiegato che la variante è al momento in una fase iniziale del suo sviluppo. I sintomi riscontrati nei primi pazienti in Sudafrica sono insoliti ma molto lievi.

«I pazienti – ha sottolineato – lamentano principalmente un corpo dolorante e molto stanco. Sono i sintomi che riscontriamo nei giovani». C’è comunque la preoccupazione verso le fasce più anziane della popolazione. In questo caso, le conseguenze potrebbero essere più importanti, come malattie cardiache o diabete.

 

Leggi anche:

Variante Omicron negli Usa: per Fauci potrebbe essere già arrivata negli States

Variante Omicron Italia: rilevato il primo caso, ma sintomi lievi grazie al vaccino

Stato di emergenza New York, allerta variante Omicron

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *