adsl o fibra
Articoli sponsorizzati

ADSL o fibra: quali sono le differenze?

La sola connessione dello smartphone, sebbene possa essere condivisa con altri dispositivi, non è più in grado di soddisfare le vostre necessità e avete deciso di compiere il grande passo, attivando una connessione internet a casa. Avete però un dubbio: meglio l’ADSL o la fibra? E soprattutto: quali sono le differenze tra le due tecnologie?

Sia che abbiate deciso di attivare una connessione fissa per la prima volta, sia che vogliate valutare un cambio operatore internet casa per ottenere una tariffa più conveniente, una linea più veloce o un servizio clienti più disponibile, dovrete innanzitutto avere ben chiaro in mente quale dei due tipi di connessione fa più al caso vostro.

Internet casa: quali sono le soluzioni disponibili

Quella di internet è una storia piuttosto recente e, chi era già nato negli anni 90, ha la fortuna di aver potuto vivere sulla propria pelle la grande evoluzione del web, con lo sviluppo di connessioni sempre più veloci e prestanti.

All’inizio i più temerari, ossia coloro i quali avevano deciso di abbracciare senza timore la novità e di installare internet nella propria abitazione, potevano godere di una connessione da 56kbps che, nel giro di qualche anno, era riuscita ad arrivare, grazie alle linee ISDN, a una velocità pari a 128kbps.

Oggi, vuoi per la complessità e il peso dei siti web e dei dati scambiati, vuoi per la frenesia della vita quotidiana, sarebbe impensabile navigare a velocità così ridotte.

Per fortuna, con il tempo sono state sviluppate nuove tecnologie che garantiscono connessioni veloci e prestati: l’ADSL e la Fibra Ottica.

Le caratteristiche dell’ADSL

L’ADSL, acronimo di Asymmetric Digital Subscriber Line, è una tecnologia nata agli inizi del XXI secolo, la quale ha letteralmente rivoluzionato il mondo delle 3W.

Caratterizzata dal fatto di portare la connessione nelle case senza bisogno di interventi di alcun genere, l’ADSL sfrutta la comune linea telefonica, dunque viaggia su cavi di rame, ma non blocca le chiamate in quanto utilizza frequenze differenti.

L’ADSL ha una lunghezza di banda di tipo asimmetrico, ossia offre un tipo di connessione che presenta velocità diverse in download e upload, risultando più veloce nel primo caso.

Per quanto riguarda la velocità, partita da valori piuttosto bassi, pari a 640mbps, oggi può raggiungere, in download i 30Mbps.

Che cos’è la Fibra Ottica

L’utilizzo della Fibra Ottica nel campo delle telecomunicazioni e del trasporto di dati non è certo storia recente, essendo stata utilizzata fin dagli anni Settanta nell’ambito della telefonia, ma è solo da qualche anno che se ne sente parlare come diretta concorrente dell’ADSL per la connessione internet di casa.

La Fibra non utilizza la comune rete telefonica in fili di rame, ma sfrutta delle reti realizzate per l’appunto in fibra ottica, la quale è costituita da sottili fili di silicio o polimeri plastici.

Questo tipo di tecnologia, molto prestante e veloce, è oggi disponibile in due versioni:

  • Fiber to the Cabinet o FTTC, la quale raggiunge delle cabine in strada e, per arrivare fino alle abitazioni, sfrutta i cavi di rame. Questo tipo di fibra offre una connessione pari a 200-300 Mbps;
  • Fiber to the Home o FTTH, la versione più recente e performante, la quale, raggiungendo direttamente le abitazioni, permette di avere una velocità in download di 1Gbps.
    • ADSL e Fibra Ottica: quale scegliere?

Come abbiamo anticipato nell’introduzione, la scelta è, in molti casi, condizionata dalla disponibilità. L’ADSL è molto più capillare e diffuso, mentre la Fibra, in particolare nella versione FTTH, pur raggiungendo molti Comuni, manca ancora in certi luoghi.

Come abbiamo visto però la prima tecnologia è decisamente più lenta della seconda; questo significa che risulta ottima per la navigazione in internet e il normale scambio di dati, ma potrebbe risultare un po’ lenta per il gaming o l’IoT. In questi casi, sarebbe preferibile, se disponibile, puntare sulla fibra.

 

Leggi anche:

Come funziona Paramount Plus, la nuova app streaming disponibile in Italia? Tutto ciò che devi sapere

Il colosso tech cinese NetEase compra Quantic Dream

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *