Lifestyle,  Viaggi

CINQUE TERME PER IL PONTE

 

Tappa obbligata delle vacanze invernali ormai sono le terme, fra viste mozzafiato, trattamenti estetici e terapie benefiche che aiutano a rimettere in sesto anche la salute. Qui la pelle migliora, il sonno rigenera e il corpo si rilassa. Luoghi non più asettici, ma ambienti di ricerca architettonica spesso a impatto zero.

 

Nel cuore della Val Brembana nascono le Terme che Leonardo da Vinci definì miracolose. Sono quelle di San Pellegrino che nel corso degli anni hanno ospitato l’alta nobiltà, musicisti, artisti, oltre a Giosuè Carducci e la Regina Margherita che ne furono grandi estimatori. Rinate il 19 dicembre scorso, da poco più di un anno, per mano del Gruppo Qc che ha puntato al recupero degli antichi affreschi, dei colonnati e dei soffitti del Novecento fusi con architetture e istallazioni moderne. Fra cui un cubo ultracontemporaneo dalla facciata a bolle progettato dallo studio D8 Architetti: un nuovo centro benessere di 6000 mq con l’acqua termale, saune, vasche panoramiche, cascate tonificanti e un percorso Kneipp.

Immerse nel Parco dello Stelvio, a 1400 metri, sono le Terme di Pejo. Uniche nel loro genere per la presenza di tre acque curative differenti (la Fonte Alpina, l’Antica Fonte e la Fonte Nuova) sono un centro all’avanguardia, in cui i benefici curativi delle fonti vanno a mescolarsi ai piaceri della SPA. Saune, cascate di ghiaccio, docce emozionali, cromoterapia e area relax per una stazione termale dal design luminoso con la dominante del legno e della pietra locale per un impatto architettonico a chilometro zero.

Un gioiello che brilla nella Val d’Aosta ai piedi del Monte Bianco sono le Terme di Pré Saint Didier. Qui è impossibile non rigenerarsi immersi nel calore delle vasche calde, saune, bagni di vapore, stanze di sale e soprattutto all’interno della grande piscina all’aperto, il grande must per toccare la neve immersi in 37 gradi. Tutto emozionale come il frusciare delle fogli che si percepisce all’interno del Resort, dove a deliziare ci sarà il Restò per una scoperta autentica dei sapori locali. I tutto firmato Gruppo Qc

La più grande stazione termale delle Alpi si trova sulle montagne del Vallese, in Svizzera. Il suo nome è Leukerbad ed è alimentata da sessantacinque sorgenti di acqua differenti che arrivano fino a 51° centigradi. Qui sorgono quattro strutture pubbliche e diversi hotel fra cui Les Sources des Alpes con terme interne per non perdere neanche un minuto di benessere.

Tre enormi piscine a forma di coppa di champagne appaiono sospese nel nulla. Non sono nient’altro che una parte della struttura dello splendido centro termale Aqua-Dome della Otztal, nel Tirolo austriaco. Il must è immergersi nelle piscine esterne al calar del sole per godersi la vista e ritrovare benessere fisico e psicologico oltre a usufruire di un pacchetto completo per rigenerarsi nel sonno. In tutta l’area si sfrutta il Fang Shui e per le stanze il cirmolo, un legno che sprigiona un profumo che migliora la qualità dell’aria.

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!