Schiaparelli haute Couture fiorisce di meraviglia
Moda

SCHIAPARELLI HAUTE COUTURE FIORISCE DI MERAVIGLIA

La collezione Schiaparelli Haute Couture rifiorisce in un giardino incantato, celebrando Elsa

Bertrand Guyon apre la kermesse parigina con la collezione primavera/estate Haute Couture Schiaparelli.

L’eclettismo del defilé è evidente. Ricco di dettagli. Sfarzoso. Naturalmente nel nome di Elsa che compare, come un effigie, su un abito dal richiamo surrealista.

Una palette di colore effervescente disegna un’idea creativa briosa, intelligente, Couture.

Guyon, dopotutto, ha in mano un’eredità pesante, ancorata in un passato che rivive ancora oggi attraverso gli occhi di un’eclettica stilista.

Fermarsi sulla mera descrizione della collezione sarebbe davvero difficile quanto analizzare gli aspetti che legano Schiaparelli all’attuale visione estetica riprodotta da Bertrand.

Il ricordo di Elsa rivive negli occhi della sua infanzia vissuta a Roma, tra oggetti onirici che l’hanno condotta, fortunatamente, alla luce della ribalta parigina.

L’acerrima nemica di Coco Chanel calca assieme alle modelle una passerella generosa tra stelle e segni zodiacali.

Gli abiti sono opulenti con piume leggere che librano nell’aria e fiocchi eleganti che trattengono, con cortesia, le volumetrie contenute dei vestiti.

In passerella ritorna l’opulenza della moda vittoriana con punti vita ben segnati che si addolciscono nelle volumetrie ampie delle gonne.

Ricchezza anche nei fili di cotone che s’intrecciano sui tessuti pregiati determinando un arazzo lussureggiante dai colori scintillanti.

Leggi anche

Schiaparelli, l’haute couture nel mito di Elsa

Calendario Haute Couture primavera/estate 2019

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!