Parigi 2024
Sport

Parigi 2024: Un anno dalle Olimpiadi: Parigi pronta a stupire

Parigi 2024: L’apertura sulla Senna, il beach volley sotto la torre, l’equitazione a Versailles, il surf in Polinesia: siti unici per i Giochi 2024

Stivali da lavoro, casco e gilet catarifrangente o non si entra: il Villaggio Olimpico, a nord della città, è ancora un cantiere a cielo aperto. Ma l’impatto è più che positivo.

Tre quartieri che diventeranno uno, per una superficie complessiva superiore ai 500.000 metri quadri, oltre 50 ettari. Dei 72 edifici previsti, 40 saranno in legno, tutti eco-sostenibili, senza aria condizionata.

A rinfrescarli ci penserà un impianto geotermico, in parte già in funzione. Tra atleti normodotati, paralimpici e accompagnatori, offrirà oltre 14.000 posti letto, 2-8 per stanza. Diventeranno appartamenti. L’80% degli impianti-gara sarà raggiungibile al massimo in mezzora: dal parcheggio dedicato partiranno fino a 140 navette all’ora.

L’APERTURA Parigi 2024

Dal settimo piano del palazzo degli uffici di direzione, il più alto, si scorge da un lato la Torre Eiffel e dall’altro, a un paio di chilometri, oltre il nuovo Centro Acquatico, lo Stade de France.

Sotto la prima, location già iconica, si disputerà il torneo di beach volley, all’interno del secondo le sfide dell’atletica. Per la prima volta nella storia a cinque cerchi, non la cerimonia di apertura.

Quella, coup de theatre voluto dal presidente Emmanuel Macron, con inizio alle 20.24 del 26 luglio 2024, si svolgerà nelle acque (ripulite) della Senna, lungo i 6000 metri che separano il ponte di Austerlitz al ponte d’Iena, lambendo i siti più noti della capitale. Gli atleti sfileranno su un centinaio di imbarcazioni. Sulle rive, 600.000 spettatori, solo un quinto paganti.

Lì, poi, anche il nuoto di fondo e quello del triathlon. L’Olimpiade di Parigi, a un anno dal via, promette meraviglie.

LE DIFFICOLTÀ DI PARIGI 2024

I problemi, naturalmente, non mancano. A partire da quelli legati alla sicurezza. Durante la cerimonia di apertura saranno al lavoro 45.000 poliziotti. Si farà ricorso all’intelligenza artificiale.

Ma le violente dimostrazioni che nelle ultime settimane hanno travolto tutta la Francia e la capitale in particolare, non lasciano tranquilli. Gli ultimi sondaggi circa il supporto pubblico ai terzi Giochi parigini dopo quelli del 1900 e del 1924 hanno dato esiti contrastanti. Chi avanza dubbi, lo fa in riferimento agli aspetti economici. Eppure, il budget complessivo, di circa 7 miliardi, rispetto alle previsioni non dovrebbe crescere più del 10%.

È di lunedì l’ingresso dell’ultimo partner: Lvmh, leader mondiale del lusso. Il chairman, Bernard Arnault, è l’uomo più ricco di Francia. Il Paese, addirittura, con le Alpi, viaggia spedito verso una candidatura per l’edizione invernale 2030, quella post Milano-Cortina. Anche sui trasporti, naturalmente, c’è un piano dettagliato.

LE SEDI DELLE OLIMPIADI

Su tutto – non solo Senna e Torre Eiffel – prevarrà il fascino di tanti siti. Da Roland Garros, sede anche delle finali del pugilato, che come già a Tokyo, dopo la rottura con l’Iba, sarà direttamente gestito dal Cio, a Place de la Concorde per Bmx Freestyle, skateboard, basket 3×3 e la novità Break dance.

Dal Grand Palais, che ospiterà scherma e taekwondo, a Campo di Marte per lotta e judo. Poi l’Esplanade des Invalides, per l’arco e Versailles (da dove transiterà anche il durissimo percorso delle maratone, al debutto pure come evento di massa) per equitazione e pentathlon. Per chiudere, vela a Marsiglia e surf a… Tahiti, nella Polinesia Francese.

Manca ancora un anno alle prossime Olimpiadi di Parigi, che avranno ufficialmente inizio venerdì 26 luglio 2024 con la cerimonia di apertura e termineranno domenica 11 agosto.

Eppure la città è già immersa nell’atmosfera dei Giochi Olimpici. La macchina organizzativa si è messa in moto da diverso tempo per accogliere nel miglior modo possibile la XXXIII edizione di questo grande evento sportivo, che promette di essere una delle più spettacolari di sempre.

Nell’attesa, ecco cinque cose che non sai sulle Olimpiadi di Parigi.

Pallanuoto ai Giochi Olimpici di Parigi 1924 © Getty Images

Il centenario di Parigi 1924

Questa edizione delle Olimpiadi è speciale perché proprio nel 2024 ricorrerà il centenario degli ultimi Giochi Olimpici tenutisi nella capitale francese. Furono gli ultimi ad essere organizzati sotto la presidenza di Pierre de Coubertin e i primi in cui fu introdotto il rituale della cerimonia di chiusura come lo conosciamo oggi.

La Ville Lumière diventerà la seconda città, dopo Londra, ad ospitare per la terza volta la manifestazione sportiva. Prima del 1924 aveva ospitato la seconda edizione delle Olimpiadi, nel 1900, in cui le donne hanno fatto la loro prima apparizione.

Queste saranno le seste Olimpiadi che si svolgeranno in Francia. Oltre a quelle estive, ha ospitato anche tre edizioni invernali: Chamonix 1924, Grenoble 1968 e Albertville 1992.

Breaking © Paris 2024

La prima volta della break dance

La grande novità delle Olimpiadi di Parigi sarà la break dance, diventata ufficialmente disciplina olimpica. Come ha affermato lo stesso presidente del CIO Thomas Bach, l’introduzione della specialità nel programma si inserisce nel più ampio progetto di svecchiare i Giochi e di renderli appetibili anche alle nuove generazioni.

La break dance, conosciuta anche con i termini breaking, b-boying o b-girling, è una forma di street dance che include giochi di gambe e movimenti atletici. Le sue origini risalgono ai primi anni Settanta, quando nel quartiere del Bronx a New York si iniziò a diffondere la cultura di strada hip hop. Nella capitale francese avrà un palcoscenico prestigiosissimo. Le gare si terranno infatti nella sontuosa Place de la Concorde.

Surfing © Paris 2024

Le gare di surf si disputeranno a Tahiti

Le gare di surf, disciplina che ha fatto il suo debutto ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, si svolgeranno a Tahiti, l’isola più grande della Polinesia Francese, situata a 15.700 chilometri da Parigi (oltre 22 ore di distanza in aereo). La scelta di questa sede farà registrare un nuovo primato per le Olimpiadi: diventerà infatti l’evento olimpico più lontano che si terrà al di fuori della città ospitante.

Tahiti ha battuto la concorrenza di quattro località della Francia continentale: Biarritz, Lacanau, Les Landes e La Torche. Il villaggio di Teahupo’o, dove si terranno le gare, è una delle tappe storiche del circuito della World Surf League. Nel mare antistante si forma una delle onde più impegnative al mondo, la celebre “Teahupo’o wave”.

Stesso stemma per Olimpiadi e Paralimpiadi

Per la prima volta nella storia dei Giochi lo stemma delle Olimpiadi e quello delle Paralimpiadi sono identici. Si differenziano solo per gli anelli olimpici e gli agitos paralimpici. Come ha spiegato Tony Estanguet, responsabile del Comitato d’organizzazione dei Giochi, si è voluto “mettere gli atleti Olimpici e Paralimpici sullo stesso livello e celebrare i Giochi allo stesso modo“.

Lo stemma riunisce tre simboli iconici: la medaglia d’oro, la fiamma olimpica e la Marianne, immagine storica che rappresenta la Repubblica francese. All’interno di un cerchio è raffigurato un volto femminile tratteggiato da una fiamma bianca. Il design richiama lo stile Art Déco in voga nel 1924, l’ultima volta che Parigi ha ospitato le Olimpiadi.

Maratona © Canva

Una maratona aperta a tutti

Un’altra grande novità delle Olimpiadi di Parigi è che per la prima volta nella storia dei Giochi si correrà anche una maratona aperta agli atleti dilettanti. La maratona popolare non si svolgerà contemporaneamente a quella ufficiale ma sullo stesso percorso e nelle stesse condizioni degli atleti olimpici. Un sogno che si avvera per gli appassionati di running. E c’è già chi si immagina con la medaglia al collo.

Per permettere a tutti, indipendentemente dal livello sportivo, di vivere questa straordinaria esperienza, saranno offerti formati di gara differenti. Come si può leggere sul sito web ufficiale: “Con questo evento, Parigi 2024 invita i francesi a trarre ispirazione […] dai valori olimpici e a integrarli nella loro vita quotidiana“.

Leggi anche:

Olimpiadi Milano-Cortina 2026, allarme ritardi: verso il trasloco di alcune gare in Svizzera?

Olimpiadi Pechino: L’Italia vince un altro bronzo con Federica Brignone

Ascolti tv 25 luglio 2023, Hotel Portofino12,4% Rai1,7 Ore per Farti Innamorare 10,2% Canale 5 share tv – Dati Auditel

Editor. Ludovico Biancardi

 

 

NEWSLETTER

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!