Cinema

Un’icona dei nostri tempi: Brigitte Bardot compie 80 anni

Il mito Brigitte Bardot è nato con “Et Dieu… crea la femme”, film scandalo nella Francia del 1956 in cui balla scalza un sensuale mambo. Ne seguirono una cinquantina tra cui “Il disprezzo”, “La ragazza del peccato”, “La verità”, “Vita privata”. Una musa per la moda e le tendenze del momento, un mito vivente alimentato dai tanti amori, veri e presunti, culminati in quattro matrimoni. 

 

 

Nel 1973, a soli 38 anni, Bridget Bardot lasciò il cinema per dedicarsi agli animali. L’aneddoto vuole che sul set del film “Colinot l’alzasottane” una signora, riferendosi a una capra impiegata nel film, disse: «Si sbrighi a girare la sua scena, perché domenica è la comunione di mio nipote e dobbiamo farla allo spiedo». La Bardot decise invece di comprarsi l’animale e di portarlo con sé nell’hotel a cinque stelle dove alloggiava. Quello che per alcuni era sembrato una capriccio da diva, per l’attrice coincise con l’addio al cinema e l’iniziò della sua crociata in favore degli animali.  

«Ho dato la mia giovinezza e la mia bellezza agli uomini – ha spiegato in una recente intervista – riservo ora la mia saggezza e la mia esperienza, il meglio di me stessa, agli animali». E così ha fatto e vive a Saint Tropez, lontana dal mondo luccicante della sua giovinezza, ma vicina ai suoi 30 animali di cui si circonda e prende cura.  

Sono 40 anni quindi che la Bardot combatte per gli animali, ma non senza rammarico dice: «Da 40 anni non ho mai ottenuto nulla d’importante. Piccole cose senza grande importanza perché gli animali vengono sempre trattati in modo abominevole nel mondo e in Francia».

Ha appena compiuto 80 anni, e la sua è diventata la bellezza di una guerriera, che ancora non è stanca di lottare. Auguri BB!

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!