mam-e arte MUSEUM OF MODERN ART E I ROCKFELLER moma
Arte

MUSEUM OF MODERN ART E I ROCKFELLER

Museum of Modern Art o MoMa di New York è uno dei musei più famosi e visitati al mondo. Scopriamo la sua storia e cosa ha da offrirci.

Il Museum of Modern Art meglio conosciuto con l’acronimo MoMA è uno dei musei più conosciuti e visitati al mondo. Si trova a Midtown Manhattan New York. E più precisamente sulla 53ª strada, tra la Quinta e la Sesta Avenue.

Non è un museo qualsiasi, ma nella sua storia ha avuto una straordinaria importanza per lo sviluppo dell’arte moderna. Infatti è stato spesso considerato il principale museo moderno del mondo.

Poiché la collezione permanente del museo propone un’incomparabile e unica visione d’insieme dell’arte moderna e contemporanea mondiale. Infatti ospita progetti d’architettura e oggetti di design, disegni, dipinti, e sculture, infine fotografie, serigrafie, illustrazioni, ma anche film e opere multimediali.

Non dimentichiamoci della biblioteca e degli archivi del MoMA, che raccolgono oltre 300.000 libri e periodici, oltre alle schede personali di più di 70.000 artisti.

La nascita e o sviluppo del Museum of Modern art

Il Museum of Modern art nacque grazie all’idea originale sviluppata da Abby Aldrich Rockefeller assieme alle sue due amiche, Lillie P. Bliss e Mary Quinn Sullivan. La loro visione prese forma nel 1928.

Erano un gruppo affiatato e quando cominciarono a lavorare al progetto del MoMa furono soprannominate “the Ladies” (Le Signore), ma anche “the daring ladies” (Le ardite Signore), e infine anche “the adamantine ladies” (Le Signore adamantine).

 mam-e-arte-MUSEUM-OF-MODERN-ART-E-I-ROCKFELLER-vintag
La lunga vita del MoMa di New York parte da un’idea di Abby Aldrich Rockfeller e due sue amiche

La prima sede del Museum of Modern art fu un edificio piuttosto modesto. Fu aperto al pubblico il 7 novembre 1929. L’innovazione stava nel fatto che si trattò di uno dei primi musei statunitensi ad essere dedicato interamente all’arte moderna e d’avanguardia europee.

Le prime sei stanze

Gli inizi furono modesti. Infatti dapprima il museo era ospitato in sei stanze tra gallerie e uffici al dodicesimo piano del Manhattan’s Heckscher Building.

mam-e arte MUSEUM OF MODERN ART E I ROCKFELLER rockfeller
Inizialmente il marito di Abby Rockfeller fu un ardito oppositore dell’arte moderna e contemporanea

I primi anni furono instabili. Tanto che nei suoi primi dieci anni di vita si spostò in altre tre sedi provvisorie. Forse uno dei motivi fu che il ricchissimo marito di Abby era un fiero oppositore del museo e di tutta l’arte contemporanea. Alla fine però fu costretto a cedere alla sua adamantina consorte. Infatti donò il terreno su cui venne edificata l’attuale sede e fece altre donazioni.

Il trasferimento al Rockfeller Center

Finalmente il Museum of Modern art arriva alla sua sede attuale. È il 1937 e il MoMa trasferì i propri uffici e le proprie gallerie nel Time & Life Building all’interno del Rockefeller Center.

mam-e arte MUSEUM OF MODERN ART E I ROCKFELLER rockfeller center
Il famoso Rockfeller Center di New York

L’attuale sede fu aperta al pubblico il 10 maggio 1939. Il museo aveva riscosso così tanto successo nei dieci anni precedenti che all’inaugurazione parteciparono seimila invitati. Mentre l’apertura ufficiale venne data via radio dalla Casa Bianca dall’allora Presidente Franklin Delano Roosevelt.

Si deve alla celebre retrospettiva dell’opera di Picasso del 1939-40 l’enorme successo del museo.

I Rockfeller

Tutti i Rockfeller furono coinvolti in questo museo, infatti il figlio di Abby RockefellerNelson, nel 1939 venne scelto dal consiglio di amministrazione come presidente di rappresentanza. Non rimase con le mani in mano e  si mise in prima linea nel pubblicizzare e promuovere il museo. Riuscì a sostenere nuove acquisizioni e il trasferimento nei nuovi e più ampi locali della 53ª strada.

Anche suo fratello David nel 1948 entrò a far parte del consiglio di amministrazione. Fu proprio David che incaricò il noto architetto Philip Johnson di riprogettare il giardino del museo.

Il rinnovamento

Tra il 21 maggio 2002 il 20 novembre 2004 il Museum of Modern art è stato sottoposto a notevoli lavori di restauro e ammodernamento. Infatti l’intero palazzo è stato ridisegnato dall’architetto giapponese Yoshio Taniguchi.

mam-e arte MUSEUM OF MODERN ART E I ROCKFELLER prima e dopo
Il Museum of Modern art di New York. Comparazione di come è cambiato nel tempo

Durante i lavori parte della collezione permanente del museo è stata esposta provvisoriamente al pubblico in un’ex fabbrica di chiodi e ferramenta della Swingline, che si trova a Long Island City nel quartiere del Queens. Per l’occasione è stata soprannominata MoMA QNS,

L’opera di rinnovamento ha quasi raddoppiato gli ambienti a disposizione procurando quasi 58.000 m² di nuovi spazi.

Riapertura

Il MoMa non è stato solo il primo museo di arte moderna e contemporanea americano, ma ora è anche il più costoso della città. Infatti alla riapertura ci sono state polemiche a causa dell’aumento del costo del biglietto d’ingresso, che è passato a 20 dollari. Per ovviare al costoso inconveniente e soprattutto grazie alla sponsorizzazione della catena di supermercati Target, il venerdì dopo le 16.00 l’ingresso è libero per tutti.

Nonostante il costo del biglietto il numero dei visitatori continua a salire.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!