ondata di caldo
News

Apocalisse4800, l’anticiclone africano dà il via alla settimana più calda

Una nuova ondata di caldo colpirà l’Italia con temperature record intorno ai 40° in molte città

L’anticiclone africano, ribattezzato Apocalisse4800, porterà questa settimana nuova ondata di caldo eccezionale con temperature di 40° C in pianura.

Apocalisse4800

L’anticiclone africano che ha investito l’Italia e l’Europa non lascia spazio a dubbi: da oggi fino ad almeno metà di settimana prossima si registreranno temperature record con picchi intorno ai 40° C nelle città del nord.  È stato scelto il nome Apocalisse4800 perché la quota dello zero termico è prevista, appunto, intorno a 4800 metri, ovvero la cima del montagna più alta d’Europa, il Monte Bianco. Ciò significa che per un periodo non propriamente breve tutte le nevi e i ghiacciai delle Alpi sono a rischio fusione con ripercussioni sia dal punto di vista climatico che di quello delle sicurezza, come la tragedia della Marmolada ci ricorda.

Il più “potente anticiclone africano dell’estate 2022″ porterà una quasi totale stabilità dell’atmosfera che si traduce in sereno costante su tutte le regioni. Ci saranno solo brevi  e sporadici rovesci in Val Pusteria e negli Appennini abruzzesi. Ma sono le temperature, sia massime che minime, ad essere le conseguenze più rilevanti di questa ondata di caldo eccezionale.

I valori massimi si aggirano intorno ai 39-41 gradi a Bologna, Bolzano, Brescia, Firenze, Perugia, Torino, Milano, Verona, Pavia ma quelli che fanno più paura sono quelli minimi. Infatti, si prevede che durante la notte la temperatura scenderà sotto i 30 gradi solo alle ore 23.

Il record della temperatura più alta a Milano è di 38,3 gradi Celsius registrato l’11 agosto 2003. Invece, il record di luglio è stato registrato nel 1957 quando la colonnina di mercurio si fermò a 38,1 gradi. Sfortunatamente questi record potrebbero essere battuti nei prossimi giorni: venerdì 22 è il giorno più indicato.

Questo caldo con temperature molto al di sopra della media preoccupa ancora di più per via della prolungata siccità che sta affliggendo l’Italia da almeno sei mesi.

La causa di quest’ondata di caldo

Secondo il sito specializzato ilMeteo.it, “la causa di questa anomalia bollente va ricercata nella particolare configurazione sinottica che si sta instaurando sull’Europa centro-meridionale: denominata ‘blocco ad Omega’”. Si tratta di una zona anticiclonica “bloccata e alimentata” da due zone di bassa pressione localizzati uno nell’oceano Atlantico e uno nell’Europa sud-orientale. Questo “blocco” è dunque il responsabile delle ondate di caldo e della mancanza di piogge.

 

Leggi anche:

Caldo record in Italia: la peggiore siccità degli ultimi 20 anni, verso lo stato di crisi

Decreto siccità in arrivo: stato di emergenza e razionamento dell’acqua

 

Redazione Mam-e.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.