funerali di Navalny
Attualità,  News

Mosca, conclusi i funerali di Navalny: 2-3000 persone ad accoglierlo

Si sono conclusi nel primo pomeriggio i funerali di Navalny. La salma dell’oppositore russo morto pochi giorni fa nel carcere di isolamento prossimo al circolo polare artico è stata accolta a Mosca da una folla di sostenitori composta da circa 2-3000 persone.

Non è mancato dunque il supporto della gente comune alla famiglia di Aleksej Navalny nel giorno più triste. L’intera cerimonia, blindata e aperta soltanto a pochi selezionati, si è svolta alla periferia della capitale russa ed è andata in scena senza apparenti scontri o disordini.

Deciso in ogni caso il sostegno che tantissime persone hanno comunque voluto manifestare nei confronti di Navalny e della sua famiglia, a cominciare dalla moglie Yulia Navalnaya. In molti hanno lanciato mazzi di fiori al passaggio del feretro, e da più parti si è levata unanime la voce “La Russia sarà libera”.

Mosca, conclusi i funerali di Navalny: 2-3000 persone ad accoglierlo
Mosca, conclusi i funerali di Navalny: 2-3000 persone ad accoglierlo

Conclusi i funerali di Navalny nella periferia di Mosca: caloroso il sostegno della gente

Poco dopo le 13.30 di venerdì 1 marzo il feretro di Aleksej Navalny ha raggiunto il cimitero di Borisovskoye, collocato alla periferia meridionale di Mosca. La cerimonia di sepoltura si è svolta in modo blindato, con cordoni di sicurezza imponenti nell’intera area limitrofa il campo santo. Bloccato per diverse ore anche il servizio internet della zona adiacente.

Nonostante ciò la gente non ha voluto mancare e ha presenziato in massa lungo le strade limitrofe alla chiesa e al cimitero. Circa 2-3000 persone si sono riunite e hanno accolto l’arrivo della bara di Navalny con lanci di fiori e cori.

La Russia sarà libera

Oltre al nome dell’oppositore e simbolo di libertà, questo è stato lo slogan che più degli altri è risuonato per le strade russe e tra i gruppi di sostenitori del dissidente assiepati in prossimità del luogo di svolgimento delle esequie. L’accesso alla chiesa e al cimitero, situato a circa 2.5km di distanza, sono stati impediti dalle autorità russe ai diplomatici stranieri.

Secondo la Cnn sarebbero 13 poi le personalità russe alle quali sarebbe stato impedito categoricamente di presenziare. Queste ultime per motivi sociali e politici hanno avuto accesso negato ai funerali di Navalny, e sono state monitorate nelle proprie rispettive case dalla polizia sovietica.

Al di là di mazzi di fiori e di canti, non si sono registrati episodi di scontro o disordine, e l’intera celebrazione si è conclusa senza arresti da parte delle forze dell’ordine moscoviti. Le minacce di severe pene per chi avesse sostenuto Navalny in maniera calorosa durante il suo funerale hanno sortito l’effetto sperato dal Cremlino, e mantenuto così la situazione entro canoni di tranquillità.

Mosca, conclusi i funerali di Navalny: 2-3000 persone ad accoglierlo
Mosca, conclusi i funerali di Navalny: 2-3000 persone ad accoglierlo

Ad accompagnare Aleksej Navalny alla sepoltura infine ecco le note di My Way di Frank Sinatra, brano molto caro al dissidente e blogger. A darne conferma è stato su Telegram il numero uno della Fondazione anticorruzione Ivan Zhdanov, vicino alle opinioni dell’oppositore deceduto lo scorso 16 febbraio.

Funerali di Navalny: sostegno, omaggio e cordoglio della folla per la famiglia

Parole decise e dirette che sono risuonate per le vie di Mosca limitrofe al cimitero di Borisovskoye, dove Aleksej Navalny è stato sepolto nel primo pomeriggio di venerdì 1 marzo 2024. Importante ma non unica testimonianza di vicinanza e affetto mostrato dal popolo russo nei confronti del dissidente recentemente scomparso in circostanze ancora non del tutto chiarite.

Tantissimi gli abbracci reali o simbolici che molte persone tra la folla hanno voluto mandare ai famigliari del politico. Applausi e impegno a non abbandonare la via tracciata da Navalny hanno fatto da cornice a momenti piuttosto intensi e struggenti.

Grazie per vostro figlio

Così in tanti si sono rivolti alla mamma di Aleksej, la signora Lyudmila Ivanovna Navalnaya. Nessun commento da parte delle autorità russe, che si sono limitate a gestire l’intera celebrazione. Tempi duri e continue battaglie sono invece ciò che attende il popolo sovietico secondo il parere dei portavoce dello stesso Navalny.

Tenero omaggio al dissidente se lo è concesso anche la vedova, Yulia Navalnaya. La donna, già fiera erede dell’impegno politico del marito defunto, ha utilizzato il proprio profilo di X per dare seguito alle parole che aveva peraltro già pronunciato presso il Parlamento di Strasburgo.

Grazie per 26 anni di assoluta felicità. Sì, anche degli ultimi tre anni di felicità. Per l’amore, per avermi sempre sostenuto, per avermi fatto ridere anche dal carcere, per il fatto che mi hai sempre pensato. Non so vivere senza di te, ma cercherò di renderti lassù felice per me e orgoglioso di me. Non so se riuscirò a sopportarlo oppure no, ma ci proverò. Ti amerò per sempre. Riposa in pace

Mosca, conclusi i funerali di Navalny: 2-3000 persone ad accoglierlo
Mosca, conclusi i funerali di Navalny: 2-3000 persone ad accoglierlo

Conclusione: a Mosca si sono conclusi i funerali di Aleksej Navalny: circa 2-3000 persone ad accogliere il feretro

Leggi anche:

Dubbi sulla morte di Navalny: il 47enne ucciso in carcere?

Navalny è morto! Deceduto in prigione l’oppositore di Putin: il 47enne stroncato da un’embolia

Il 22 febbraio la madre di Navalny fa visita al figlio, ma permangono le ombre

NEWSLETTER

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

SUPPORTA MAM-E