scambio lukaku-vlahovic
Sport

Inter, Lukaku dice la verità sull’infortunio: “Perché ho avuto paura”

Romelu Lukaku dice la verità sull’infortunio subito nei primi mesi del suo ritorno all’Inter. L’attaccante belga, dopo aver tanto lottato contro lo stesso Chelsea ed il suo vecchio procuratore Federico Pastorello per tornare nel club che di fatto lo ha reso il giocatore che è, è stato vittima di un infortunio più lungo del previsto. Un’assenza che a detta della tifoseria è costata diversi punti in campionato ma che al contrario in Champions League ha comunque permesso ai nerazzurri di accedere in finale di Champions League dopo 13 anni.

La stampa, soprattutto  i giornalisti più vicini all’Inter, si è posta molti interrogativi circa questo lungo stop. Ora però, intervistato ai microfoni di Prime Video nella serie di documentari One for All (dedicata ad alcuni giocatori della nazionale belga), Romelu Lukaku dice la verità su quanto accaduto fin qui, mettendoci direttamente la faccia. Facendo questa dichiarazioni, Lukaku ha inoltre sconfessato alcuni comunicati ufficiali della società che apparentemente mostravano tranquillità.

Inter, Lukaku dice la verità sull’infortunio: “Ecco come sono andate le cose”

Parlando durante il primo dei quattro episodi del documentario-serie One for All, Romelu Lukaku parla dei mesi precedenti in cui lui stesso aveva capito che qualcosa non andava. Dopo una premessa in cui egli accetta il fatto che ogni giocatore (fuoriclasse compresi) abbiamo un anno di scarsi successi dovuto a diverse congetture, Lukaku dice:

Quello che la gente non sa è che mi sono rotto il tendine dei muscoli flessori della coscia, dietro al ginocchio, in allenamento prima della Cremonese. E’ stata la prima volta in vita mia che sono stato fermo 6 mesi senza poter giocare. Questo lungo periodo mi ha fatto pensare molto: “Forse dovrei fare una riabilitazione più lunga per poter giocare più a lungo”. E non ci sono molte persone con cui posso parlare di questo in Nazionale. Ma magari qualche giorno di riposo in più a settembre farebbe bene, mi sono detto. Io ho fatto di tutto per la Nazionale ed è un onore. Ma mi ha fatto pensare quello che mi è successo. E’ il mio corpo. Kompany ha dovuto smettere di colpo a 33 anni, io non vorrei che mi succeda una cosa del genere. Io peso 102 kg e gioco di sprint, non voglio rovinare il mio corpo. E’ per questo che ti fa pensare: devo forse rinunciare a qualcosa?

lukaku dice la verità
Lukaku dice la verità sull’infortunio lungo: “Ho avuto paura, non volevo ritirarmi”.

Dunque, uno stop che per Lukaku ha rischiato di trasformarsi in un punto di non ritorno. L’attaccante belga, infatti, nella passata stagione ha voluto fortemente tornare in nerazzurro. In realtà, anche durante l’anno di “esilio” al Chelsea dopo la vittoria del 19° Scudetto con l’Inter, Lukaku è sempre rimasto con la testa a Milano. Ha, incoltre, confermato che la sua famiglia non ha mai voluto venir via dal capoluogo lombardo. Dice a riguardo:

La mia famiglia qua si trova bene e se loro stanno bene anch’io sto bene. Ho due figli, Romeo e Jordan. Io sono più legato a Romeo e noto che mi assomiglia sempre di più. C’è un legame speciale tra me e lui. Lo accompagno a scuola e cerco sempre di andare a riprenderlo io. Ci tengo troppo. Ora gioca alle giovanili dell’Inter. Come sta andando? Non dico niente, voglio proteggerlo e per ora mi astengo dal commentare.

Lukaku dice la verità sull’infortunio: cosa farà l’Inter ora?

Dopo il lungo periodo buio dell’attaccante, l’Inter ha ritrovato il suo Big Rom. Nelle gare di Champions League che hanno portato i nerazzurri ad una miracolosa qualificazione alla finale di Istanbul il prossimo 10 giugno, il belga si è distinto appena ha potuto per i goal pesanti segnati. Se nella finale di Coppa Italia è entrato più tardi e non ha reso al massimo, a livello mentale però ora Lukaku è concentrato a due grandi obiettivi, la Champions tout court e la Champions intesa come posto in campionato.

lukaku dice la verità
Lukaku dice la verità. “Non ho mai avuto uno stop così lungo”. L’Inter lo terrà anche l’anno prossimo?

Il club terrà conto di questi ultimi importanti impegni di campionato per discutere eventualmente circa un suo proseguimento dell’esperienza con Lukaku. Venuto la scorsa estate, all’inizio sembrava uno spreco di soldi averlo ripreso. Ora che invece rischia di essere determinante come due anni fa, la situazione si è ribaltata di nuovo a suo favore.

Leggi anche:

37 giornata Serie A: Dove vederla e probabili formazioni

Penalizzazione alla Juventus, Allegri ora rischia: ma a che costo?

Enciclopedia della moda 2023: da oggi disponibile la nuova edizione

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *