ultima cena: 17 aperture straordinarie
Arte

L’ultima Cena- il Cenacolo Vinciano ancora più accogliente. orari di apertura 2024

Nei prossimi mesi sarà possibile ammirare l’Ultima Cena di Leonardo sull’onda del successo dell’iniziativa del 2023. Di comune accordo, infatti, la Direttrice regionale Musei Lombardia, Emanuela Daffra, e la Direttrice del Cenacolo Vinciano, Silvia Zanzani, hanno deciso di estendere l’attuale orario di apertura, dalle 08:15 alle 19:00 per tutto il 2024.

Vivaticket: biglietti online, prevendita concerti, biglietti spettacoli

Orari di ingresso Ultima Cena

Il Museo è aperto da martedì a domenica 8:15 – 19:00 (ultimo ingresso 18:45).

Dovrai arrivare 30 minuti prima dell’orario di ingresso prenotato, pena la perdita dei biglietti

Prenotazione  su questi canali:
– on line sul sito https://cenacolovinciano.vivaticket.it/
– tramite call center al numero +39 02 92800360

Chiuso tutti i lunedì e nei giorni 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre

Apertura prenotazioni

Le prenotazioni si aprono con cadenza trimestrale (a partire da martedì 19 dicembre 2023 alle ore 12:00 sono aperte le prenotazioni dal 1 febbraio fino al 30 aprile 2024).

COSTO DEL BIGLIETTO (per tutte le riduzioni visita il sito ufficiale)
INTERO: € 15 (incluso diritto di prenotazione)

RIDOTTO: € 2 (+ € 2 per il diritto di prenotazione)

GRATUITO: prima domenica del mese

I biglietti aggiuntivi saranno messi in vendita il giorno mercoledì 27 dicembre 2023 alle ore 12.00 per tutta la settimana successiva, esclusivamente sulla piattaforma di acquisto online per due fasce orarie ogni ora (ai minuti .15 e .45).

Regole per l’ingresso e la visita in museo

È necessario consegnare la ricevuta di pagamento alla biglietteria posta accanto all’ingresso del museo, presentandosi obbligatoriamente almeno 30 minuti prima della visita, pena la perdita del diritto di ingresso.

Una volta ritirato il biglietto, occorre recarsi all’ingresso del Museo almeno 10 minuti prima dell’orario di visita.

Non è possibile accedere al Museo con borse o bagagli ingombranti. È fortemente consigliato lasciarli a casa o in albergo: in biglietteria sono presenti, per emergenza e fino ad esaurimento della disponibilità, alcuni armadietti temporizzati in funzione della durata della visita (max 60 minuti):
n. 30 armadietti misure 30x45x32 cm
n. 8 armadietti misure 25x36x32 cm
n. 8 armadietti misure 25x36x66 cm
n. 1 armadietto misure 82x33x80 cm
n. 1 armadietto misure 40x33x80 cm

É proibito portare all’interno del Museo borracce e bottiglie contenenti liquidi.

Poiché non è possibile rientrare all’interno degli spazi museali una volta usciti, nel caso si lascino bagagli o borse all’interno dei locker, si raccomanda di portare con sé tutto il necessario per la visita e per eventuali acquisti presso il bookshop.

Basilica di Santa Maria delle Grazie e Cenacolo Vinciano

Le aperture straordinarie del Cenacolo all’insegna della valorizzazione 2023

Il presidente di Verona 83 (concessionario dei servizi aggiuntivi al Museo e sponsor dell’iniziativa insieme ad American Express) Gianni Curti rileva come l’ampliamento dell’orario di visita tramite le 17 aperture straordinarie risponda a un’esigenza di valorizzazione e renda possibile accogliere un numero maggiore fra le numerose richieste di visita che pervengono quotidianamente al Cenacolo Vinciano e rivolgersi anche al pubblico milanese, spesso impossibilitato alla visita dalla coincidenza dei propri orari di lavoro con quelli di apertura del Museo.

L’iniziativa in oggetto, infatti, permetterà ogni sera a 420 persone di fruire dell’opera leonardesca, secondo quella che Emanuela Daffra definisce “la tappa di un percorso che punta ad allargare responsabilmente, non solo in maniera saltuaria, i numeri di accesso ad un museo come quello del Cenacolo, che per necessità conservative impone limiti severi”.

Vi terremo aggiornati se ci saranno aggiornamenti nel corso del 2024.

Le necessità conservative del Cenacolo

Anche Piotr Pogorzelski, vice presidente di American Express, che collabora nella sponsorizzazione del progetto, parla di “un’accessibilità responsabile nei confronti dell’arte”. ‘Responsabilità’ è un termine importante in relazione alle aperture straordinarie dell’Ultima Cena, dal momento che le necessità conservative dell’opera non consentono un afflusso turistico incontrollato.

La storia della fragilità dell’opera di Leonardo inizia nel momento della sua realizzazione: non si tratta infatti di un affresco, ma di una realizzazione a secco. Questo significa che i pigmenti non sono stati stesi su un intonaco bagnato – e capace di assorbirli -, ma su uno strato già asciutto.

Tale tecnica si adattava alla meticolosità di Leonardo meglio di quanto potesse fare quella dell’affresco, che richiedeva invece di essere abbastanza veloci da non lasciar asciugare l’intonaco sottostante; tuttavia la conseguenza fu che le prime cadute di colore avvennero negli anni immediatamente successivi. Si resero quindi necessari interventi conservativi immediati e continui, alcuni dei quali – in passato – condotti con tecniche tali da peggiorare una situazione precaria, di certo non favorita neppure dai bombardamenti che nel 1943 colpirono il refettorio.

ultima cena: 17 aperture straordinarie

Perciò con l’ultimo grande restauro, durato dal 1977 al 1999, si è deciso di adottare accorgimenti che prevenissero ulteriori fonti di degrado. Per un’opera delicata come l’Ultima Cena non è stato sufficiente installare un sistema di controllo della qualità dell’aria, ma si è reso necessario anche limitare il numero dei visitatori (difatti l’accesso al Cenacolo è consentito soltanto previa prenotazione) per limitare la percentuale di umidità relativa che si registra nella stanza.

I visitatori, inoltre, accedono attraverso un percorso interrotto da porte automatiche che si aprono e chiudono alternativamente, garantendo un primo filtraggio dell’aria proveniente dall’esterno, altrimenti eccessivamente ricca di agenti inquinanti dannosi per l’opera.

Leggi anche:

L’Ultima Cena di Leonardo da Vinci si difende dai terremoti

L’Ultima Cena di Leonardo: una visione per tutti

Leonardo sarà il protagonista di EXPO: il Cenacolo Vinciano si prepara

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo un’email a settimana con il meglio del nostro Magazine.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *