f1 austin
sport

F1, GP Austin: vince Max Verstappen davanti a Lewis Hamilton

Formula 1, GP Austin: uno straordinario Max Verstappen vince davanti a Lewis Hamilton e allunga nel mondiale

Nel GP di Austin di F1 Max Verstappen si è imposto in maniera superba davanti al rivale per il titolo Lewis Hamilton. L’olandese ha gestito perfettamente una gara di strategia, controllando in modo impeccabile le gomme per tutti i 56 giri del GP. Hamilton e la Mercedes non hanno potuto nulla contro Max e una Red Bull fortissimi, come testimonia anche il terzo posto di Sergio Perez. Con la vittoria in Texas Max Verstappen allunga in classifica, portandosi a +12 su Hamilton a cinque gare dalla fine della stagione.

F1, GP Austin: ottimo avvio di Hamilton, ma Red Bull perfetta ai box

Al via Lewis Hamilton infila il poleman Max Verstappen, dietro al quale si accodano Perez, Leclerc, Ricciardo e Sainz. Verstappen resta sempre sotto il secondo da Hamilton dando l’impressione di poterlo attaccare, con la Red Bull che lo richiama ai box al decimo giro per tentare il sorpasso in pit lane. L’olandese rientra in pista e vola, recuperando terreno sull’inglese, che si ferma per il suo pit stop tre giri dopo Verstappen.

La strategia Red Bull funziona e quando Hamilton esce dai box si trova secondo a 6 secondi da Verstappen. Grazie alle gomme più fresche di tre giri e un Verstappen in gestione l’inglese inizia a recuperare terreno.  A metà gara Max comanda con 3 secondi su Hamilton, seguono più distanti Perez, Leclerc, Ricciardo e Sainz. Bottas invece si trova in ottava posizione e fatica a rimontare dopo essere partito nono.

F1, GP Austin: seconda serie di pit-stop, si decide la gara

Al termine del 29mo giro, al fine di evitare l’undercut, Max Verstappen viene richiamato ai box per montare le gomme dure con cui andare fino al traguardo. L’olandese esce a 18 secondi da Lewis Hamilton e si porta fino a 12 secondi dall’inglese quando anche Mercedes ferma il suo pilota, sette giri dopo la sosta della Red Bull. L’inglese esce a 8 secondi da Verstappen e con gomme molto più fresche inizia la caccia per la vittoria.

Hamilton tenta il tutto per tutto e in appena 10 giri si porta a soli 2 secondi da Verstappen, quando ne mancano 8 al termine della gara. Dietro ai due seguono sempre Perez, Leclerc, Ricciardo e Sainz, che viene messo sotto pressione da Bottas. Hamilton negli ultimi giri non riesce a recuperare come nei precedenti e non può mai aprire il DRS, così che Max Verstappen può tagliare il traguardo in prima posizione ottenendo una vittoria importantissima. Le posizioni dietro di lui non cambiano, tranne per Bottas che si prende la sesta su Sainz. Chiudono la top ten Norris, Tsunoda e Vettel.

F1, cosa ci lascia il GP di Austin

La vittoria di Verstappen in Texas è fondamentale per l’olandese in ottica mondiale, non solo per i 6 punti che lo portano a +12 su Hamilton. Lo è perchè è arrivata su una pista che da sempre è feudo Mercedes e feudo Hamilton, per cui è una vittoria che ha un forte peso a livello mentale. Mercedes ha infatti perso punti dove doveva recuperarne, considerando che le prossime due piste (Messico e Brasile) sulla carta saranno favorevoli a Red Bull. Max può guardare con fiducia le prossime 2 gare, per cercare di allungare ulteriormente sul Hamilton e gestire poi nei restanti 3 ultimi GP. Il prossimo appuntamento è previsto in Messico il 7 novembre.

LEGGI ANCHE:
Decima giornata Serie A 2021/22: calendario e probabili formazioni
VAR e Dumfries: chi ha sbagliato di più in Inter-Juventus?
Moto GP: a Misano vince Marquez, Quartararo Campione del mondo

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *