j ax anni
Musica

J-Ax compie 50 anni, oggi 5 agosto 2022: le 5 canzoni indimenticabili per augurargli buon compleanno

50 candeline per lo zio del rap italiano: MAM-e augura buon compleanno a J-Ax ricordando 5 delle sue canzoni più amate

Graffiante, sfacciato, amatissimo dalle sue centinaia di “nipoti” sparsi in tutta Italia: J-Ax, lo “zio” del rap italiano, compie oggi 50 anni, raggiungendo il mezzo secolo con una carriera stratosferica alle spalle.

Che lo si ami o lo si odi, infatti, J-Ax – all’anagrafe Alessandro Aleotti – è stato uno dei veri pionieri del rap in Italia, riuscendo a far diventare pop anche un genere musicale aggressivo e polemico come l’urban. Dai primi brani con gli Articolo 31 agli ultimi tormentoni in coppia con Fedez, le canzoni di J-Ax hanno segnato la generazione dei Millennial, rimbombando nelle casse di tutti gli anni Novanta e Duemila.

In occasione dei suoi 50 anni (compiuti proprio oggi, 5 agosto 2022), quindi, MAM-e augura a J-Ax un buon compleanno ricordando 5 delle sue hit più intramontabili. Ecco la top 5 delle canzoni di J-Ax che più hanno segnato la sua carriera nella musica italiana.

Domani smetto (2002)

La top 5 delle canzoni più iconiche di J-Ax non può non partire da Domani smetto. Un brano uscito la bellezza di vent’anni fa, quando il rapper faceva ancora parte degli Articolo 31. Vero e proprio manifesto della ribellione degli anni Novanta, la canzone è ancora una hit, con 50 mila copie e un disco di platino all’attivo. 

Sempre noi feat. Max Pezzali (2012)

In realtà è più di Max Pezzali che di J-Ax, ma sarebbe impossibile escludere questo featuring della classifica delle migliori canzoni del rapper. Inno all’amicizia, alla speranza dei vent’anni e alla nostalgia per gli anni Novanta, Sempre noi è un tormentone immortale per i Millennial di tutta Italia. Chi di voi può dire di non saperla a memoria?

Intro feat. Bianca Atzei (2012)

Uscita nel 2012 con la collaborazione speciale di Bianca Atzei, Intro è stata per molti la dimostrazione che anche il rap è in grado di produrre testi toccanti, profondi e intimi. Una canzone profondamente personale, con la quale J-Ax ha messo a nudo tutte le sue insicurezze. Oltre ad aver smascherato i retroscena della sua apparentemente “luccicante” vita da cantante famoso. Indimenticabile. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da J-Ax (@j.axofficial)

Il bello d’esser brutti (2015) 

Inno all’accettazione delle imperfezioni e manifesto di autostima, Il bello di esser brutti resta una delle canzoni più amate dei 50 anni di J-Ax. A distanza di sette anni dal suo debutto, è ancora una hit in radio e su tutte le piattaforme streaming. 

Vorrei ma non posto (2017) 

Infine, chiudiamo con la canzone che non solo ha segnato la travagliata relazione di amicizia-lavoro con Fedez (di recente ripristinata dopo il litigio di quattro anni fa), ma anche posto le basi del matrimonio tra il collega e Chiara Ferragni. È proprio qui, infatti, che si cela il verso “il cane di Chiara Ferragni ha il papillon di Vuitton”, che ha dato il via alla storia d’amore tra i due! Senza contare che, dopo lo strepitoso successo della hit, Vorrei ma non posto ha inaugurato un sodalizio artistico da milioni di copie, concretizzato nell’album Comunisti col Rolex. 

Leggi anche:

LOVE MI, il concerto benefico di Fedez e J-Ax a Milano: biglietti, cantanti, quando e dove vederlo in tv

Il concerto LoveMi di Fedez e di J-Ax è stato un successo

Editor: Valentina Baraldi

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.